Windows Live Writer
Windows Live Writer diventa Open Source

Windows Live Writer diventa Open Live Writer. Microsoft mantiene la promessa di conversione all’Open Source del popolare software di blog editing WYSIWYG (What You See Is What You Get, “quello che vedi è quello che è).

Windows Live Writer nasce nel 2006 da Onfolio Writer, prodotto dall’omonima azienda e poi acquisita da quella più grande di Redmond, per poi entrare negli anni come membro ufficiale della suite Windows Live Essentials (quella che conteneva anche Windows Movie Maker e Windows Live Messenger, per intenderci).

L’ultimo aggiornamento risale al 2012 anno in cui si decide di sospenderne lo sviluppo per la decisione di Microsoft di focalizzarsi sull’interfaccia Metro. Tuttavia, ancora oggi, il software è ampiamente usato sopratutto su piattaforme WordPress.

Grazie all’organizzazione .NET Foundation il software viene ripreso e si decide di svilupparlo rilasciandone il codice sorgente (in C#), quindi aperto a tutti attraverso la licenza MIT.

Al momento tutta l’attenzione è rivolta ad una pulizia generale del codice, rimuovendo le funzionalità ormai obsolete come il caricamento di foto su OneDrive e il controllore ortografico. Questo giustifica l’adozione della numerazione 0.5 come versione, in attesa della prima major release del programma che, per funzionare, richiede la dipendenza di .NET Framework.

Gli sviluppatori promettono, comunque, l’arrivo di nuovi plug-in e l’ampliamento del supporto ad altre piattaforme di blogging (al momento sono solo due: WordPress e Blogger). Viene quindi rilasciata una dettagliata roadmap dei prossimi aggiornamenti con la speranza che, vista la nuova veste “open” del progetto, si possa contare sul contributo di programmatori esterni volenterosi.

Continueremo a seguire con interesse questo nuovo Open Live Writer per vedere se riuscirà a tornare agli antichi splendori del suo predecessore.