Google Foto
Google Foto ha una nuova funzionalità: gli album condivisi

Google Foto, l’app che si occupa di eseguire il backup delle foto e dei video attraverso un servizio di cloud, è pronta ad ampliare il proprio servizio introducendo una nuova interessante funzionalità: gli album condivisi.

Google Foto: un’app molto apprezzata

Fino a questo momento, Google Foto ha riscosso un discreto successo fra gli utenti Android. La peculiarità dell’app è quella di saper organizzare in maniera automatica la gestione delle foto in base al soggetto o all’oggetto ritratto, creando un certo ordine logico che rende l’esperienza d’uso molto ergonomica.

Oltre a questa importante caratteristica, l’app permette di modificare in maniera molto rapida le foto, aggiungendo a tutto ciò la possibilità di creare video, collage di immagini e molto altro ancora.

Album condivisi

Con questa ultima release, l’app Google Foto si impreziosisce ulteriormente con la funzionalità degli album condivisi. In cosa consiste esattamente? Sul blog di Google viene sviscerata molto bene questa nuova funzionalità.

In questa pagina ufficiale si legge quanto segue: “Con il lancio di oggi (riferendosi alla nuova funzionalità dell’app, ndr), ora è possibile creare album di collaborazione. I soggetti che ricevono l’album condiviso possono aderire al progetto aggiungendo le proprie foto e video, potendo ricevere nello stesso tempo notifiche quando vengono aggiunte nuove immagini”.

Leggi anche:  Nokia ed Android, il sodalizio funziona: numeri clamorosi da ambo le parti

Quali utilizzi in pratica potremo fare di questa app? Mettiamo il caso che abbiate creato un album condiviso con alcuni lontani parenti contenente foto in cui siete ritratti voi e loro.

Google Foto, non solo organizzerà le foto e i video in maniera “intelligente” ma permetterà a voi e a chiunque abbia condiviso l’album di includere nuove foto, magari di file riguardanti un weekend al mare o un escursione in montagna che desiderate condividere sullo stesso album.

Questa nuova funzionalità dimostra che si tratta di un’app davvero sorprendente e dalle grandi potenzialità!