windows-phone

Windows Phone, a breve si potranno ottenere i permessi di ROOT ed aumentare la personalizzazione.

Quando Nokia e Microsoft hanno lanciato i primi aggiornamenti per dispositivi Lumia, il nuovo sistema operativo Windows Phone 7 ha incuriosito i più. Sono bastati pochi giorni di utilizzo per capire che la filosofia su cui il nuovo OS era basato tendeva ad una chiusura totale come accade su iOS. Soffermandosi ad analizzare i 3 sistemi operativi più diffusi (Android, iOS e Windows Phone) appare immediatamente chiaro che l’OS con più alto livello di personalizzazione è sicuramente Android. Gli altri due sono molto più “chiusi” per mantenere probabilmente più a lungo la fluidità tipica di entrambi i sistemi.

Gli utenti però non amano le limitazioni e, i più esperti, cercano sempre un modo per superarle. È per questo che dietro Android ed iOS esiste un mondo dedicato al modding che non ha eguali. La stessa sorte potrebbe averla a breve anche Windows Phone.

Windows Phone, grazie ad un tool si potranno ottenere i permessi di ROOT

Sul famosissimo forum di XDA Developers uno sviluppatore ha annunciato di essere riuscito a mettere a punto un tool, Windows Phone Internals 1.0, capace di sbloccare il bootloader dei dispositivi Lumia. Dopo questa fase è ovviamente possibile sfogare la propria voglia di personalizzazione, partendo chiaramente dall’ottenimento dei permessi di ROOT. Il tool sarà compatibile sia con Windows 8.1 che con la versione 10 e dovrebbe spalancare le porte al modding. Gli sviluppatori potranno finalmente dedicarsi alla creazione di ROM personalizzate. Ovviamente, dietro gli sblocchi e le personalizzazioni, si aggirerà sempre il rischio di brikkare tutto. Benvenuti fra gli smartphone vulnerabili, dispositivi Lumia!

Leggi anche:  Samsung Galaxy Note 8, disponibili i permessi di ROOT: come attivarli [GUIDA]