oracle

Oracle non ha dubbi il futuro per le aziende è tra le nuvole. Il cloud è l’unica soluzione secondo il CEO Larry Ellison, ma solo con una maggiore sicurezza integrata nei microprocessori.

L’azienda californiana ha presentato la nuova offerta enterprise basata all’80% sul cloud. Questo dimostra più di qualunque parola di quanto siano convinti in Oracle che il cloud sia il futuro delle aziende. Il passaggio non sarà immediato e il primo passo da fare è di sicuro quello relativo alla sicurezza che deve partire dal basso con sistemi di crittografia presenti già a livello dei microprocessori.

Oracle spinge sulla nuvola grazie a Sparc M7

Oracle si è preparata anche da questo lato con il nuovo Sparc M7 realizzato con funzioni di intrusion detection e crittografia dei dati direttamente integrate nel processore. L’idea di base è quella di aumentare la sicurezza a partire dall’hardware e non affidarsi al solo software. Lo Sparc M7 è un processore a 32 core destinato al SuperCluster M7 e i Server T7 ed M7 che offrono alla protezione del processore anche sistemi avanzati di elaborazione dei dati.

Quello dell’utilizzo del cloud, però, ha aspetti controversi ed è lo stesso Ellison ad affermare che “perdiamo troppe cyber battaglie” facendo riferimento, ad esempio, alla perdita delle impronte digitali delle ambasciate americane conservate proprio sulla nuvola.

Oracle: SaaS, PaaS e Iaas sono could

L’affermazione del numero uno di Oracle non deve meravigliare e, anzi, si va ad inserire perfettamente nell’idea dell’azienda che la sicurezza deve partire dall’hardware coadiuvata dal software in un ibrido utilizzo con il cloud. D’altronde è già qualche anno che gli analisti indicano come strada futura da intraprendere sia proprio quella ibrida hardware, software, cloud.

Dunque, le aziende in futuro conteranno sempre di più sulla nuvola per gestire i propri dati. Si tratta di qualunque azienda quindi anche quelle che conservano i nostri di dati. Per quanto la sicurezza possa essere elevata e partire dal basso come auspica Larry Ellison non possiamo essere ingenui e credere veramente che non si potranno escogitare sistemi che riescano ad aggirare qualunque tipo di blocco.