gatti twitter bruxelles

Tanti simpatici e morbidi gattini in aiuto di Bruxelles su Twitter. Una città blindata, fantasma. Negozi e centri commerciali chiusi. La popolazione risponde tweettando graziosi micini.

E’ accaduto nella serata di ieri, 22 novembre, quando un’importante operazione di polizia ha coinvolto la città belga nel corso di una perquisizione di 19 casi e che ha portato all’arresto di 16 individui. Un’operazione necessaria all’indomani dei sanguinosi fatti di Parigi. E che ha reso necessario, da parte delle forze di polizia, la richiesta alla cittadinanza ed ai media di non comunicare attraverso i social network. Si sa come questi, infatti, siano i canali privilegiati per i terroristi per avere e dare informazioni.

#BruxellesLockdown

La risposta dei belgi è stata alquanto innovativa. Tanto che protagonisti sono stati gli amici gatti, sia domestici che gif animate, meme, brevi video e immagini varie accomunate dall’hashtag #BruxellesLockdown. Questa, quindi, la risposta dei cittadini al coprifuoco imposto dalle autorità locali nella capitale. E mentre questa giaceva silente, i belgi ingannavano l’attesa del conoscere l’esito delle indagini e delle operazioni di polizia postando su Twitter simpatiche immagini.

Protagonisti i gatti che, come sempre, la fanno da padroni nelle esilaranti composizioni che circolano sul web. Così, per sviare possibili infiltrati terroristi nello scovare informazioni sui movimenti della polizia, Twitter è diventato il porto franco per chi ama i gattini. Sebbene, spesso, raffigurati in assetto da guerra.

Nella gallery che segue, ve ne proponiamo alcune. Un modo diverso per mitigare la paura. E rispondendo con la dolcezza dei gatti all’angoscia del presente.