Microsoft amministratore delegato
L’amministratore delegato di Microsoft Satya Nadella

La prima uscita pubblica dell’amministratore delegato di Microsoft è avvenuta di fronte a una folla di 3 mila spettatori. Satya Nadella, in occasione dell’evento organizzato per la Future Decoded 2015, ha elogiato soprattutto tre gruppi di giovani tra i 16 e i 20 anni. I ragazzi hanno sfruttato il supporto di Microsoft per progettare applicazioni e strumenti utili a tutta la società.

“È veramente entusiasmante vedere quello che voi sviluppatori state facendo con queste tecnologie. Stamane ho potuto incontrare alcuni di voi e ho potuto conoscere le loro storie, fonte di ispirazione”, ha affermato Nadella al Parco della Musica di Roma.
A colpirlo, però, sono stati soprattutto tre progetti: quelli del BabyGoldrake, dell’HeartWatch e della startup trentina Melixa. La prima iniziativa, realizzata da un gruppo di studenti delle superiori, mirava ad azionare giocattoli o strumenti comandabili tramite le onde celebrali.

Microsoft entusiasta dei programmatori italiani

“Questi ragazzi”, dichiara il CEO di Microsoft, “hanno avuto l’intuizione di creare un quadro di applicazioni per i bambini in ospedale che sono privi di mobilità, in modo che possano fare muovere le cose solo con le loro onde cerebrali. Quello che mi ha colpito è l’empatia che questi sviluppatori hanno con gli utenti che cercano di servire. Questi ragazzi delle scuole superiori Italiane stanno sognando in grande.”

Leggi anche:  Play Store: incredibili offerte ancora per pochissimo tempo

HeartWatch, invece, è stata sviluppata da un gruppo di ventenni grazie all’aiuto dei medici dell’Ospedale San Raffaele. L’applicazione mira a rivelare le possibili aritmie cardiache misurando il battito del cuore.
Più particolare, poi, è l’idea di Melixa. Questa giovane startup, infatti, ha pensato di sfruttare il cloud di Microsoft Azure per sviluppare un sistema di monitoraggio speciale per l’apicoltura: l’Alveare 2.0.