smartphone
Un giovane francese è stato salvato dal suo smartphone.

Parigi, il suo smartphone Samsung ha salvato la vita ad un ragazzo che si trovava nei pressi dello Stade de France, uno dei luoghi degli attentati della capitale francese. Il giovane si è salvato per miracolo. 

E’ accaduto ieri a Parigi nei pressi dello Stadio francese, quando ad un tratto un violento boato è rimbombato per la città. Inizialmente, si pensava agli spettacolari giochi di luce che illuminano il cielo notturno, in seguito alle successive esplosioni, quel pensiero è svanito subito. In pochi minuti Parigi si era trasformata in un vero e proprio film dell’orrore. Tanta gente in strada, corpi insanguinati, urla d’aiuto, molta confusione e lamenti di dolore erano accompagnati dal rumore di spari e di botti in lontananza. Si trattava di più attentati terroristici che stavano mettendo sotto assedio la capitale francese.

Ho preso il cellulare perché ero arrabbiato e dovevo fare una telefonata. Ho attraversato la strada e poi ho sentito lo sparo“, sono state le parole rilasciate in un’intervista da un ragazzo francese. Si trovava nei pressi dello Stadio e, prima che il proiettile distruggesse il suo cellulare, è stato scaraventato a terra dall’incredibile potenza dell’esplosione. Vivo grazie al suo smartphone Samsung, ha riportato soltanto alcune ferite poco profonde.

Leggi anche:  Samsung regala oltre 400 euro di buono sconto, ecco come riceverli
smartphone Parigi
Smartphone distrutto da un proiettile dell’attentato di Parigi.

Dalle ultime notizie si apprende che non si è trattato di un proiettile vero e proprio. Le autorità locali hanno rivelato che potrebbe, invece, trattarsi di alcuni chiodi che sono esplosi con il kamikaze, nei pressi dello Stade de France.