google maps
Google Maps offline

Il momento che tutti stavamo aspettando è finalmente arrivato. Google Maps sta ricevendo un aggiornamento in queste ore che introduce ufficialmente la possibilità di poter sfruttare il navigatore offline, senza bisogno di una connessione ad internet.

Basterà semplicemente selezionare la città o l’area di interesse e procedere al download della mappa nella memoria interna del nostro smartphone. In questo modo potremo utilizzare la funzione navigatore di Google Maps senza alcun bisogno di una connessione ad internet. Sarà possibile sfruttare appieno (o quasi) le possibilità offerte dal navigatore di Google, incluse le ricerche dei negozi e dei punti d’interesse, purché facenti parte dell’area che abbiamo deciso di scaricare.

Google Maps introduce finalmente la navigazione offline

Offline-Maps-setupLa funzione era attesa da tantissimo tempo ed era quello che mancava per rendere Google Maps il navigatore più completo presente sul mercato. Google aggiorna costantemente la piattaforma con nuove funzioni – recentemente sono state aggiunte ulteriori informazioni sui negozi – ma quello che gli utenti richiedevano in massa era proprio la possibilità di utilizzare il navigatore offline. Le mappe scaricate si aggiorneranno automaticamente ogni 15 giorni mentre il telefono è collegato ad un caricabatteria o ad una connessione Wi-Fi.

La funzione presenta però alcune piccole limitazioni: non è possibile infatti sfruttare la navigazione a piedi o visualizzare le informazioni sui mezzi pubblici durante l’utilizzo offline, mentre alcune altre funzioni extra resteranno disponibili solo se connessi alla rete, come per esempio le recensioni degli utenti o le fotografie dei negozi e dei punti di interesse. Si tratta comunque di funzioni minori (tranne forse la navigazione a piedi) che non vanno a minare la portata di quest’aggiornamento atteso da tempo. La versione per Android di Google Maps verrà aggiornata ufficialmente in queste ore, dunque aspettatevi la notifica sul vostro smartphone in ogni momento, mentre per iOS bisognerà aspettare ancora qualche giorno.