multi
Multi, l’ascensore del futuro a moto orizzontale

Multi è l’ascensore del futuro che dice addio a cavi e ai contrappesi ed è in grado di muoversi orizzontalmente e verticalmente grazie alla levitazione magnetica e alle cabine in fibra di carbonio. L’invenzione dell’azienda ThyssenKrupp arriva in un periodo storico in cui le aree urbane sentono sempre più la necessità di svilupparsi in altezza per mancanza di terreno edificabile.

Immaginate un ascensore che dopo avervi portato al piano desiderato si sposta orizzontalmente sullo stesso asse per lasciare spazio ad una nuova cabina proveniente dai piani superiori o inferiori. Sostanzialmente è quello che si propone di fare Multi, il primo ascensore a levitazione magnetica al mondo realizzato dall’azienda ThyssenKrupp. Dotato di cabine in fibra di carbonio, l’ascensore del futuro dice addio ai cavi e ai contrappesi ed è in grado di muoversi sia verticalmente che orizzontalmente grazie al motore lineare magnetico. In questo modo la cabina, una volta giunta al piano desiderato, si sposterà lateralmente per giungere nel vano di discesa, dando così la possibilità di poter utilizzare diverse cabine che si spostano e avanzano in ogni direzione in un unico vano. Proprio come nei film di fantascienza.

Nel futuro i palazzi saranno sempre più alti

L’amministratore delegato di ThyssenKrupp Elevator, Andreas Schierenbeck, ha dichiarato che ci troviamo in un’epoca in cui le città stanno crescendo a dismisura. Con la popolazione sempre più in crescita e i terreni edificabili sempre più ridotti e costosi, soprattutto nelle città storiche, Multi rappresenta la soluzione ideale per i palazzi e i grattacieli con grandi quantità di persone. In futuro le città si estenderanno sempre di più verso l’alto ed entro il 2050 più di due terzi della popolazione mondiale abiterà in un centro urbano.

Con il sistema a levitazione magnetica di Multi e la possibilità di utilizzare più cabine in un unico vano si aumenterà la capacità di trasporto fino al 50% e si ridurranno i tempi di attesa dell’ascensore soprattutto nei grattacieli con grandi quantità di persone. Con la mancanza dei tradizionali meccanismi con cavi e contrappesi gli architetti potranno inoltre dare largo sfogo alla propria fantasia, progettando edifici sempre più complessi che potranno sfruttare anche le possibilità di design offerte dalle cabine orizzontali. “In altezza non ci sono limiti”, ha dichiarato Andreas Schierenbeck di ThyssenKrupp, che comincerà a testare le prime unità di Multi in una torre a Rottweil, in Germania, a partire dal 2016. Da lì alla rivoluzione delle nostre vite il passo è breve.