facebook
Entrate da record per Facebook

Nessuno ferma il fenomeno Facebook. Il social network di Mark Zuckerberg ha registrato un incremento del fatturato del 45% nell’ultimo trimestre rispetto allo stesso periodo nel 2014, mentre gli utenti iscritti e gli accessi quotidiani dai dispositivi mobili raggiungono numeri mai visti prima.

Il trimestre che si è appena concluso è stato sicuramente positivo per Facebook. Fin dalla sua nascita nel 2004 il social network si è evoluto sperimentando campi diversi e la scelta di investire nel mercato mobile negli ultimi anni sta portando oggi i suoi frutti. Nel terzo trimestre del 2015 Facebook ha superato ogni previsione e ha registrato un fatturato pari a 4.3 miliardi di dollari, una crescita del 41% rispetto allo scorso anno, e ben 891 milioni di dollari di utili, in aumento dell’11% sempre rispetto al 2014.

Facebook_Q3_2015

Il mercato mobile decreta il successo di Facebook

Gran parte del merito di questo successo va dato sicuramente all’advertising e al mercato degli smartphone e dei tablet. Sono stati infatti registrati più di 894 milioni di accessi giornalieri a Facebook proprio da dispositivi mobili, con il 78% della pubblicità proveniente proprio da questo settore, rispetto al 66% dello scorso anno. Cresce inoltre anche il numero degli iscritti, che nell’ultimo trimestre si è assestato su 1.5 miliardi di utenti, il 14% in più rispetto allo scorso anno. Facebook è una miniera d’oro anche per quanto riguarda lo streaming di video: nell’ultimo trimestre più di 500 milioni di utenti hanno infatti regalato al socia network più di 8 miliardi di visualizzazioni.

Leggi anche:  Facebook, le critiche non si fermano e ne arrivano delle nuove da un altro ex manager

Assieme alle entrate e ai successi crescono però anche le spese, in aumento del 68% rispetto al 2014 a causa dei numerosi progetti di cui si occupa Facebook. Nelle intenzioni del social network figura la volontà di continuare a migliorare Instagram e WhatsApp, entrambi acquistati da Zuckerberg qualche tempo fa, oltre a diversi altri progetti come internet.org o la realtà aumentata. Nonostante le spese, però, per la prima volta dalla sua quotazione Facebook ha aperto oggi in borsa con un rialzo del 6%, registrando i 300 miliardi di dollari di capitalizzazione ed entrando di diritto nel campo delle multinazionali più proficue al mondo assieme a Google, Apple, Microsoft e Amazon.