Schermata 2015-11-03 alle 21.26.16Motorola Moto 360 2nd Gen è l’ultimo smartwatch lanciato dall’azienda recentemente acquisita da Lenovo (il ramo Mobility).

Sin dal primo smartwatch presentato, Motorola ha unito design e tecnologia in un unico gadget. Sebbene io non sia una grande estimatrice degli orologi intelligenti, ammetto che quelli dotati di sistema operativo Android Wear sono un passo avanti agli altri.

moto 360 2

Estetica, materiali e display

Motorola Moto 360 2nd gen è disponibile in versione 4 versioni: maschile classica, maschile XL, femminile e sportiva.

Noi abbiamo testato la versione maschile classica con cinturino in pelle nera. La cassa da 42 millimetri incastona un display LCD con da 1,37 pollici con risoluzione 360×425. Ridotto di un po’ il taglio del display sulla parte bassa dello schermo (è antiestetico ma, serve a posizionare i sensori)

La gestione della luce è impeccabile in tutte le situazioni, all’aperto come al chiuso non ho mai avuto problemi di visibilità.

Per evitare graffi, lo schermo è protetto da Gorilla Glass 3.

L’unico tasto fisico del dispositivo è in alto a destra e consente di accendere/spegnere il display e tornare indietro nei vari menu.

Il cinturino che abbiamo utilizzato noi è quello in pelle nera. Bello ma, troppo delicato. I segni dell’uso (non di usura) si notano da subito. Del resto è una tipicità della pelle.

moto 360 2

Hardware e software

Motorola Moto 360 2nd generation è equipaggiato con il processore quad core Qualcomm Snapdragon 400 (frequenza 1,2 ghz). A supporto del soc ci sono 512 mb di RAM e 4 GB di memoria interna. La combinazione di hardware non mi ha mai creato problemi nell’uso quotidiano.

La batteria del terminale è da 300 Mah e si ricarica senza fili grazie alla sua basetta che trasforma lo smartwatch in un orologio da scrivania. L’autonomia del dispositivo mi ha consentito di coprire due giorni circa a patto di spegnerlo di notte.

Il sensore di battito cardiaco (posto sotto la cassa, quindi a diretto contatto col polso) consente di tenere traccia in qualsiasi momento della proprio battito grazie anche al supporto dell’applicazione Moto Body (che sincronizza bene i dati con l’omonimo applicativo disponibile sul Google Play Store)

Leggi anche:  Recensione Vernee Mix 2: il budget phone perfetto

La connettività dello smartwatch è molto completa, considerando che non è un dispositivo stand-alone: Wifi e Bluetooth 4.0 Low Energy. Assente il GPS

Grazie il Wifi integrato, è possibile continuare ad utilizzare lo smartwatch anche quando lo smartphone non è nel raggio di copertura del bluetooth.

La suite dei sensori è abbastanza ricca: accelerometro, sensore luminosità e giroscopio.

Il dispositivo dispone di certificazione IP67 ed è quindi impermeabile (non subacqueo).

Assente, ingiustificato, lo speaker audio. Non si può quindi rispondere al telefono direttamente dallo smartwatch. Ci sono solo due microfoni che consentono l’uso dell’assistente vocale di Google. Quest’ultimo funziona veramente bene, è utile ad esempio per inviare email, messaggi su Whatsapp o anche prendere appunti rapidamente.

Il sistema operativo è Android Wear, il più completo in assoluto per smartwatch. Il sistema è piuttosto fluido e non si è mai bloccato durante l’uso.


moto 360 2

Conclusioni

Motorola Moto 360 2nd generation è uno degli smartwatch più belli esteticamente sul mercato. Il miglior hardware disponibile completa un dispositivo che, per gli appassionati, vale la pena di possedere. Un po’ alto il prezzo, siamo intorno ai 300€, ma nulla di esagerato considerando i prodotti della concorrenza. Lo smartwatch si interfaccia senza problemi con iOS ed Android e questo è un gran vantaggio per chi possiede entrambi o cambia spesso dispositivo. Decisamente, lo consiglio.


Moto 360 2nd Generation

Moto 360 2nd Generation
7.3

Materiali

8.0/10

Design

9.0/10

Batteria

5.0/10

Hardware

7.0/10

Sofware

7.5/10

Pro

  • Design

Contro

  • Batteria