snapdragon isp

È sicuramente capitato a molti di voi di aver scattato una foto e solo successivamente vi siete accorti che era sfocata. Grazie a Qualcomm questo fastidioso “inconveniente” potrebbe non verificarsi più. 

Alcuni produttori hanno adottato una doppia fotocamera per garantire una migliore qualità delle immagini, Qualcomm però ha dichiarato che questa soluzione da sola non basta. L’azienda californiana infatti pensa che per ottenere risultati davvero significativi l’ideale è l’adozione della tecnologia (proprietaria) che integra due ISP (Image Signal Processor). Con questa nuova funzione i futuri processori Snapdragon riusciranno a gestire due fotocamere posteriori contemporaneamente e l’immagine sarà salvata con una quantità di informazioni superiore rispetto alla standard attuale. Questo permetterà inoltre all’utente di applicare una serie di “effetti speciali” sulla foto in post produzione. Si potrà decidere la messa a fuoco selezionando manualmente quali elementi dovranno essere resi nitidi e quali invece rimarranno in secondo piano. Sarà addirittura possibile decidere di “eliminare” un soggetto all’interno dell’immagine.

Per spiegare meglio questa funzione, Qualcomm ha pubblicato un video su YouTube davvero simpatico, che vi proponiamo qui di seguito.

Leggi anche:  Xiaomi Mi Note 3, incredibile: per DxOMark scatta come HTC U11 e Google Pixel

Questa funzione potrà risultare davvero risultare utile nell’utilizzo quotidiano? Fateci sapere cosa ne pensate tramite il box dei commenti qui sotto.