oneplus-x--600x400

OnePlus ha da poco annunciato ufficialmente il suo terzo smartphone, in particolare il secondo del 2015, il OnePlus X.

Come è già noto, non si tratta di un successore di OnePlus One e OnePlus Two, bensì di un modello che si pone in una fascia media ad un prezzo di partenza di 269 euro.

Lo smartphone fa leva su determinate specifiche tecniche di ottimo livello e ha dovuto rinunciare a qualche funzione in più per non far lievitare ulteriormente il prezzo di vendita.

OnePlus X è dotato di un display da 5 pollici con risoluzione a 1080p, processore Qualcomm Snapdragon 801, 3 GB di RAM, 16 GB di memoria interna espandibile tramite microSD fino a 128 GB, fotocamera posteriore da 13 megapixel e anteriore da 8 megapixel.

Lo smartphone monta una batteria da 2.525 mAh non removibile e si basa sulla versione Android Lollipop 5.1.1 con UI Oxygen.

Il design è molto pulito ed elegante, lo spessore è di soli 7 millimetri e presenta un Gorilla Glass 3 nella parte anteriore, mentre per il retro sono disponibili due versioni: onice con uno strato di vetro a protezione e ceramica.

Leggi anche:  The Substitute Phone: verso un futuro senza telefono

Vi abbiamo già anticipato che non sono presenti diverse funzioni per contenere il prezzo, ad esempio non è presente la funzione di ricarica wireless o di ricarica veloce, mancano inoltre l’NFC e la porta USB-C.

Sono disponibili due differenti versioni: la prima versione Onyx sarà commercializzata al prezzo di 269 euro dal 5 Novembre, mentre la seconda, Ceramic, sarà disponibile in edizione limitata di 10.000 pezzi al prezzo di 369 euro dal 24 Novembre.

Anche per il OnePlus X verrà utilizzato il sistema ad inviti, ma solo per il primo mese. Successivamente verranno annunciate diverse sessioni programmate per la vendita libera dello smartphone con cadenza settimanale.

Ecco i primi hands-on del dispositivo: