Nexus 6P non va oltre il punteggio di 2 su 10 secondo iFixit

Ogni nuovo terminale che si rispetti deve passare il test del teardown di iFixit, che come al solito provvede a smontarlo per analizzarne la riparabilità. Al Nexus 5X è stato attribuito un buonissimo punteggio di 7, ma la stessa cosa non si può dire del Nexus 6P. La scocca unibody del device, infatti, è stata giudicata molto difficile da aprire.

La prima cosa che viene da pensare quando si cerca di aprire il Nexus 6P è che qualcosa si romperà di sicuro. Il problema principale, oltre alla difficile apertura della scocca, è che il vetro che ricopre la fotocamera rischia di distruggersi in mille pezzi; il display, poi, è collocato in una posizione problematica e si rivela essere l’ultimo elemento che è possibile rimuovere. Tutto questo fa scivolare molto in basso il giudizio di iFixit sul grado di riparabilità del device: solo un misero 2 su 10. Gravemente insufficiente. Ciò significa solo una cosa: se mai doveste aver bisogno di cambiare lo schermo (che praticamente è la prima cosa che si rompe in un cellulare) dovreste smontare l’intero smartphone.

Leggi anche:  Android 8.1 Oreo disponibile per Nexus 6P, 5X e i Pixel: come aggiornare

In ogni caso un punteggio così basso non è del tutto inaspettato: dopotutto parliamo di un device con una scocca unibody in metallo. Anche l’HTC One M9, infatti, ad aprile scorso aveva ottenuto il medesimo risultato.

Se da una parte Nexus 6P non è certamente il device più facile da riparare, dall’altra questa compattezza gli permette di avere una grande resistenza, quindi si suppone anche una protezione duratura.

Se volete visionare tutto il teardown del terminale, potete scorrere le immagini qui sotto.