Microsoft Arrow Launcher

Microsoft  Arrow Launcher è da oggi disponibile in free download sul Google Play Store. Dotato di un’interfaccia utente personalizzata e graficamente accattivante divisa in tre sezioni – persone, applicazioni e note & promemoria – il launcher cerca di offrire una esperienza più intelligente che si adatta alle abitudini d’uso dell’utente.

Microsoft è famosa per offrire, a differenza di Apple, un’offerta differenziata ai propri clienti sulle diverse piattaforme.Le sue app offrono quindi funzionalità uniche agli utenti Android. Non fa eccezione l’Arrow Launcher, il primo launcher dell’azienda pensato per il robottino verde introdotto oggi nello Store Google a tre mesi di distanza dalla versione beta.

Ottimizzato per Android, Arrow si dimostra diverso dalla maggior parte degli altri launcher: minimale e moderno, si concentra sulle informazioni essenziali, offerte all’utente in modo chiaro e soprattutto personalizzabile. “Arrow learns from you” si legge infatti nella descrizione della app.

L’interfaccia utente, come detto, consiste in 3 parti: persone, applicazioni e note& promemoria.  La sezione “persone” riunisce i contatti più frequenti e rende immediatamente disponibili i principali servizi di messaggistica (messaggi, e-mail ). La sezione “app” è tra le più interessanti in quanto si aggiorna automaticamente in base alle abitudini dell’utente, mettendo insieme le applicazioni più usate in un singolo posto. L’ultima sezione consente infine di tenere sott’occhio le note e i promemoria e aggiungerne facilmente altre.

Leggi anche:  Surface Phone: Microsoft al lavoro su un device con Snapragon 845?

Altre caratteristiche includono: widget; una pagina di rearrangement che mostra/nasconde una determinata pagina o consente di impostarla come homepage;  un dock personalizzabile; sfondi da scaricare o personalizzare; un Icon Pack Support e molto altro ancora. .Alcune di queste funzionalità sono già state rese disponibili, mentre altre devono ancora essere aggiunte.

Microsoft Arrow Launcher è disponibile in tutto il mondo, ma al momento supporta soltanto la lingua inglese e cinese semplificato.