Apple TV

Da ieri, 26 ottobre 2015, sull’Apple Store italiano è disponibile per l’acquisto la nuova Apple TV, il dispositivo dell’azienda di Cupertino per acquistare e vedere film (in definizione standard e in HD), navigare su YouTube, inviare al nostro tv qualsiasi contenuto stiamo visualizzando sul nostro iPhone o iPad ed altro ancora. Vediamo quindi quali sono le novità della nuova TV di Apple.

Disponibilità e prezzi

La nuova Apple TV è venduta nella versione da 32GB e 64GB, rispettivamente a 179€ e 229€. Consigliamo di acquistare il taglio di maggiore capacità se pensiamo di utilizzare la Apple TV come console (quindi per i videogiochi) o per scaricare molte applicazioni; se invece credete di utilizzarla per lo streaming musicale o per vedere film e programmi TV, la versione da 32GB è più che sufficiente. Stando alle dichiarazioni della casa madre, la nuova Apple TV dovrebbe essere commercializzata a partire da venerdì 30 ottobre.

Novità della nuova Apple TV

Tra le novità, i controlli vocali (grazie a Siri) che permetteranno di trovare rapidamente i programmi che desideriamo vedere.

Leggi anche:  Rumors HomePod con sensore per Face ID entro il 2019

Premendo il tasto “Siri” sul telecomando (ribattezzato per l’appunto Siri Remote) e dicendo “Trova film diretti da Ridley Scott” vi appariranno tutti i film del regista presenti in catalogo, non solo su iTunes ma anche su Netflix e Hulu. Potrete addirittura filtrare ulteriormente i risultati dicendo “Mostra solo i film con Sigourney Weaver”.

Le potenzialità dei controlli vocali della nuova Apple TV non finiscono qui: se infatti non capite una parola di un dialogo potrete addirittura chiedere a Siri di riavvolgere il video di 15 secondi semplicemente dicendo “Cos’ha detto?”. Con i controlli vocali potrete inoltre controllare il meteo, gli indici borsistici, i risultati sportivi ed altro ancora.

Canali e applicazioni

Oltre al catalogo Apple di iTunes, la Apple TV vi permette di accedere anche ai cataloghi di Netflix, Showtime, HBO e Hulu. Potrete inoltre scaricare delle applicazioni, proprio come se steste utilizzando un iPhone, un iPad o un iPod Touch.