Google vuole aumentare la sicurezza in auto

Tecnologia e automobili sono una combinazione pericolosa. Infatti, mentre alcuni sistemi come la messaggistica vocale possono essere di aiuto mentre si guida, esistono dei gadget che potrebbero rivelarsi solo una rischiosa distrazione. Google ha pensato ad un modo per risolvere il problema.

Stando a quanto riferito dall’US Patent & Trademark Office, Google starebbe brevettando un sistema per rilevare se chi indossa un wearable è alla guida di un’automobile in movimento oppure se è semplicemente un passeggero della stessa. Google vorrebbe poter utilizzare la posizione dell’indossatore del device e rilevare i suoi movimenti in modo da capire se stia effettivamente guidando o meno. Questa nuova funzione potrebbe essere inserita in moltissimi device con sistema operativo Android.

Google, tramite il dispositivo indossato, potrebbe quindi percepire se la persona gira il volante o cambia le marce, agendo poi di conseguenza: a quel punto disattiverebbe tutte le notifiche e le chiamate in arrivo sull’indossabile per migliorare la sicurezza a bordo del guidatore.

Google vuole aumentare la sicurezza in auto

I sistemi che rilevano il movimento già esistono, ma non sono ancora in grado di capire se chi indossa un wearable si trova alla guida del veicolo o se è semplicemente un passeggero. Se Google riuscisse a sviluppare al meglio quest’idea sarebbe davvero un enorme passo avanti per la tecnologia. Purtroppo al momento dobbiamo accontentarci del brevetto e non sappiamo se e quando questa funzionalità effettivamente vedrà la luce.

Leggi anche:  Apple, nel 2018 potremmo vedere un iPad low cost