Samsung
Samsung ed LG continuano a pensare agli smartphone pieghevoli.

Samsung ed LG continuano a pensare alla produzione di due dispositivi mobili totalmente pieghevoli. La sfida si preannuncia esaltante.

Il progresso tecnologico nel mondo della telefonia non sembra avere alcun tipo di freno. Nel corso degli ultimi anni, sono state introdotte alcune soluzioni davvero particolari ed innovative, come ad esempio il doppio display curvo del Samsung Galaxy S6 Edge. Di contro, LG ha proposto la gamma G Flex, formata da dispositivi mobili interamente flessibili. Le due marche sudcoreane più conosciute al mondo sono pronte a sfidarsi in un’altra battaglia che si preannuncia davvero interessante.

Infatti, sia Samsung che LG hanno intenzione di puntare su due smartphone con il display pieghevole, funzionante con i pannelli in OLED. I due colossi stanno pensando ad un’idea di questo genere da oltre un anno e la produzione dei dispositivi dovrebbe iniziare dal 2016. Di recente, un brevetto di Samsung ha mostrato un tablet da 11 pollici che possiede questa bizzarra caratteristica e può essere anche richiudibile. Di contro, LG ha già manifestato la sua intenzione di produrre display pieghevoli per un’azienda ancora ignota.

Leggi anche:  Galaxy S8: ecco il codice per un incredibile sconto

Ma come mai un progetto di questo tipo non ha visto ancora la luce? Samsung ed LG starebbero ancora sviluppando una tecnologia in grado di far tornare i propri smartphone alla forma originaria dopo che siano stati piegati. Sarebbero necessarie altre piccole migliorie per diffondere i prodotti sui vari mercati.

Nel frattempo, anche Apple vorrebbe partecipare alla partita acquistando i pannelli pieghevoli realizzati da Samsung ed LG. Si parla persino di un dispositivo mobile di questo genere in produzione a partire dal 2018. Tuttavia, molti sono i dubbi sulla possibile vendita di una tecnologia tanto ambita da parte delle due marche coreane alla grande rivale americana. Ciò che si sa è che la commercializzazione dei device pieghevoli potrà trasformare l’industria di ogni genere di dispositivo, dagli smartphone ai tablet, passando per i laptop.