samsung
La sede di Samsung Electronics a Seoul

Sono trapelate in rete delle immagini che raffigurano un nuovo brevetto, ottenuto da Samsung, per uno schermo curvo alternativo a quelli che già conosciamo e che sono stati impiegati su S6 Edge Plus, S6 Edge e Galaxy Note Edge. L’idea è di innalzare maggiormente il livello di questa tecnologia, abbandonando la curvatura del display posta lateralmente, in favore di quella posizionata in alto ed in basso.

I brevetti sono stati registrati ed è praticamente ovvio che, prima o poi, apparirà un device Samsung con un display curvato in maniera diversa rispetto a quella presente sui terminali citati in precedenza; le solite voci di corridoio vorrebbero questa innovazione presente su un ipotetico e futuro top di gamma nel 2016, ma non si tratta del Samsung Galaxy S7. Iniziamo col dire che non c’è nulla, ma assolutamente nulla, che possa ricondurre ad una ipotesi del genere, perlomeno oggi. Sicuramente, queste novità vanno prima testate a fondo ed analizzate al meglio, cercando di estrapolare con precisione le loro velleità; detto chiaramente: è ancora troppo presto per ipotizzare un qualsiasi impiego.

Le immagini apparse in rete mostrano un display ad angolo inferiore e, come dicevamo prima, un altro piegato sia sopra (in zona capsula auricolare) che sotto. Soluzioni di questo genere dovrebbero essere più comode per gestire il nostro terminale rispetto ad una curvatura laterale, ma è ancora presto per dirlo con esattezza. È altresì chiaro come Samsung sia sempre alla ricerca di nuove soluzioni, da riversare poi su dispositivi innovativi (tipo lo smartphone pieghevole), roba che non vedremo in commercio prima della fine del prossimo anno.

Leggi anche:  Samsung, nuovo brevetto per uno smartphone completamente curvo!