samsung galaxy s7
Samsung Galaxy S7 potrebbe arrivare in tre varianti diverse

Samsung Galaxy S7 nuovamente al centro dei rumors a diversi mesi dal suo rilascio ufficiale. Secondo le ultime voci Samsung potrebbe offrire tre diverse varianti dello smartphone a seconda del mercato di riferimento, con la sola differenza che risiede nel processore utilizzato.

Il Samsung Galaxy S7 potrebbe essere il primo flagship dell’azienda coreana ad arrivare in tre diverse varianti nel mondo. L’azienda ha sempre rilasciato almeno due varianti dei propri dispositivi top di gamma nel mondo: generalmente al mercato occidentale toccava il SoC Snapdragon di Qualcomm, mentre ai mercati orientali toccava l’Exynos. Con il Galaxy S6 Samsung ha rotto questo schema offrendo una variante unica in tutto il mondo caratterizzata dal processore proprietario Exynos 7420.

Con il Samsung Galaxy S7 il produttore potrebbe nuovamente rompere la tradizione offrendo tre diverse versioni dello stesso smartphone con tre diversi processori. Secondo le voci, il Galaxy S7 in India potrebbe montare il SoC Exynos 7422, il processore proprietario che prima del lancio del Galaxy Note 5 si vociferava avrebbe alimentato il phablet. Per quanto riguarda il mercato europeo, il Giappone e la Corea il Galaxy S7 sarà alimentato dall’Exynos 8890, il SoC apparso ieri in un test benchmark totalizzando un punteggio più alto dell’A9 di Apple. Infine al mercato statunitense toccherà lo Snapdragon 820 di Qualcomm, il processore quad-core che sarà adottato da almeno 30 dispositivi nei prossimi mesi.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S9 e Note 9 dovrebbero implementare delle "heat pipe"

Se la voce si rivelasse fondata, sarebbe una vera novità in casa Samsung. Il Galaxy S7 verrà presentato tra diversi mesi, dunque tutte queste notizie vanno sempre prese con le dovute pinze. Il dispositivo è ancora in fase di progettazione e di test e ne leggeremo di cotte e di crude da qui all’anno prossimo. Mettiamoci comodi e attendiamo.