Sense ID 3D Fingerprint Technology

Xiaomi Mi5 potrebbe essere il primo smartphone con la tecnologia Sense ID 3D Fingerprint per il riconoscimento delle impronte digitali. 

Dalla Cina sono arrivate nuove indiscrezioni riguardanti il prossimo top di gamma del brand Xiaomi, il Mi5. Lo smartphone potrebbe essere il primo ad utilizzare la nuova tecnologia Sense ID 3D Fingerprint sviluppata da Qualcomm e integrata nativamente nel processore Snapdragon 820. Questa nuova funzionalità è in grado di effettuare il riconoscimento delle impronte digitali tramite una scansione ad ultrasuoni.

Questa tecnologia permetterà una scansione dell’impronta tridimensionale consentendo un maggior livello di dettaglio, andando quindi a migliorare l’accuratezza e la sicurezza. Inoltre con il Sense ID 3D Fingerprint i device non dovrebbero avere più bisogno del sensore capacitivo, il riconoscimento delle impronte digitali potrà avvenire anche attraverso diverse superfici come: vetro, metallo e plastica. Questa funzione permetterebbe di integrare il lettore di impronte nel display o nella scocca posteriore, senza necessariamente doverlo inserire in una “zona dedicata”.

Xiaomi Mi5, probabili caratteristiche tecniche

Lo Xiaomi Mi5 secondo le indiscrezioni dovrebbe avere quindi il sensore di impronte digitali integrato nel vetro. Tra le altre informazioni trapelate ci sono anche alcune delle probabili caratteristiche dello smartphone: display IPS da 5.2 pollici con risoluzione 2K e vetro 2.5D, 16 o 64 GB di memoria integrata, 4GB di memoria RAM, comparto fotografico composto da un sensore posteriore da 20,7 megapixel e un sensore anteriore da 5 megapixel. La batteria dovrebbe essere da 3000 mAh, dotata della tecnologia di ricarica rapida Q Charge una ricarica viene completata in soli 40 minuti.

Leggi anche:  Xiaomi ed Esselunga per conquistare l'Italia con gli smartphone