Office mobile

ASUS e Microsoft hanno appena siglato un accordo: la prima, in cambio di avere accesso alle tecnologie brevettate da Microsoft per i dispositivi Android, pre installerà la suite Office mobile sui suoi tablet e smartphone Android.

Nel mondo degli smartphone è sempre in corso una gara tra i giganti della tecnologia che continuano a pestarsi i piedi a vicenda.

In tutto questo, Microsoft, forse non soddisfatta dalla vendita dei suoi stessi prodotti, si sta facendo strada attraverso il mondo di Android; infatti, la compagnia di Redmond possiede una serie di brevetti la cui licenza è necessaria per la produzione di dispositivi Android.

Nel tentativo di rendere popolare la sua nuova app di Office per Android, Microsoft sembrerebbe intenzionata a rinunciare o diminuire i costi di licenza dei suoi brevetti a patto che la sua suite Office mobile si diffonda il più possibile.

In questa direzione, Microsoft e ASUS hanno recentemente annunciato un nuovo accordo sulle licenze; in cambio di avere accesso alle tecnologie brevettate da Microsoft per i dispositivi Android, ASUS pre installerà la suite mobile di Office sui suoi smartphone e tablet Android.

Leggi anche:  iPhone X, Apple nel 2018 potrebbe introdurre novità per la connettività

ASUS non è certo il primo e il solo produttore ad avere stipulato un accordo simile, anzi, al momento sono già in 30 (in tutto il mondo).

Per esempio, va ricordato l’accordo stipulato tra Microsoft e Samsung che ha previsto il pre caricamento di Office mobile su una serie di dispositivi top di gamma come il Samsung Galaxy S6, il Galaxy S6 Edge e il Galaxy Note 5.

A ogni modo è curioso che la notizia di questo accordo ASUS-Microsoft arriva proprio un giorno dopo l’annuncio pubblico della fine della guerra di brevetti tra Google e Microsoft.

Chissà se questa mossa era prevista dal “trattato di pace” o se Microsoft sta facendo un po’ la furbetta. Probabilmente si tratta del primo caso ma, se così non fosse, Google non starà certo a guardare.