FBI
L’FBI ha le prove sull’esistenza degli alieni

La Federal Bureau of Investigation, meglio conosciuta nel mondo come FBI, avrebbe le prove sull’esistenza degli alieni. Gli investigatori del Centro Hakui, specializzato nelle ricerche sugli UFO con sede a Tokyo, in Giappone, rivelano la scoperta di un documento che dimostra che c’è vita extraterrestre.Un promemoria top secret dell’FBI scoperto dai ricercatori contiene dettagli su dischi volanti di circa 50 piedi di diametro pilotati da esseri alieni.

Il memo riporta questo testo:

Un investigatore dell’Air Force afferma che nel New Mexico sono stati recuperati tre dischi volanti. Sono stati descritti come oggetti circolari con centri di rilievo e con diametro di circa 50 piedi. Ciascuno era occupato da tre corpi di forma umana, di 3 piedi di altezza e vestiti con stoffe metalliche.”

Viene aggiunto: “Secondo il sig (nome censurato), i dischi sono stati trovati in New Mexico perchè in quelle zone il governo ha un radar ad alta potenza e si ritiene che questo interferisca con il meccanismo di controllo dei dischi volanti“.

L’FBI, dopo la diffusione di questa notizia, teme che migliaia di visitatori potrebbero accedere a oltre 10 mila documenti ufficiali.

Se queste informazioni dovessero essere fondate, sono avvalorate ancora di più dalla scoperta di acqua salata su Marte e dalla teoria della convergenza analizzata tempo fa dal biologo Simon Conway Morris. Secondo questa, l’evoluzione della vita nell’universo sarebbe un processo prevedibile e ciò che vale per gli esseri umani potrebbe essere valido anche per la vita aliena.

Voi credete che effettivamente il promemoria dell’FBI contenga la notizia dell’avvistamento dei dischi volanti e degli alieni?