bloodhound
Bloodhound SSC, l’auto supersonica

Bloodhound SSC è l’auto supersonica più veloce al mondo, capace di raggiungere l’incredibile velocità di 1600 km/h.

Ci sono voluti anni e decine di ingegneri per progettarla, ma finalmente è pronta l’auto supersonica più veloce del mondo. Bloodhound SSC è un progetto interamente inglese che ha richiesto otto anni per essere portato a termine, di cui gli ultimi due dedicati interamente alla costruzione dell’unità di prova finale a Bristol, in Inghilterra.

L’auto, che è progettata per raggiungere l’incredibile velocità di 1000mph (circa 1600 km/h), verrà presentata ufficialmente nei prossimi giorni a Londra e l’attesa da parte degli appassionati sale. Bloodhound ha anche un obiettivo più nobile, a parte il mero superamento di un record: avvicinare sempre più i giovani alla scienza e all’ingegneria. Nel corso dei due giorni di presentazione sono attese più di 8000 persone e per l’occasione l’auto è stata modificata eliminando parte del telaio per mostrarne il complesso abitacolo. All’interno troviamo complessi comandi digitali, tre diversi sistemi di frenata e più di 500 sensori, più del doppio di qualunque auto da corsa.

 

4059

Mark Chapman, a capo del progetto Bloodhound, ha dichiarato che i tempi sono maturi e che si trovano tutti in uno stato di eccitazione generale. “Molti di noi hanno vissuto e respirato questo progetto per otto anni, ma vedere l’auto completa e finita è tutt’altra cosa.” L’auto è formata da tre diversi sistemi per dare energia, tra cui un jet di una Rolls-Royce EJ200 e può raggiungere la potenza di 180 auto da formula uno.

LEGGI ANCHE: Volkswagen, ordinato il ritiro di 500 mila auto in USALe auto elettriche percorreranno strade che le ricaricheranno

La fase di test dell’auto sarà formata da 4 tappe: la prima fase avrà inizio a Pasqua del prossimo anno, quando un primo giro di prova verrà effettuato in Cornovaglia raggiungendo la modica velocità di 320 km/h. Bloodhound verrà poi trasferita in Sud Africa, dove ci si aspetta di superare il record di velocità di 768 mph puntando alle 800 mph (1290 km/h circa), per poi ritornare in Inghilterra per eventuali controlli. La parte finale prevede un ritorno in Sud Africa, dove una pista dedicata permetterà all’auto di raggiungere l’incredibile traguardo di 1600 km/h.

Bloodhound è stata creata da un team di Formula 1 ed esperti aerospaziali. Più di 350 compagnie e università sono state coinvolte nel progetto che si preannuncia come uno dei più grandi della storia dell’automobilismo e della corsa.