Smartwatch
Il modello smartwatch Moto 360 di Motorola

Certe cose credevamo di vederle solo nei film. Come il mitico orologio multifunzionale di James Bond. E, invece, è diventato realtà grazie agli smartwatch. Uno smartphone comodamente indossabile a forma di orologio. Sul mercato stanno impazzando anche quelli a forma circolare, rievocanti i classici orologi analogici. D seguito gli attuali migliori cinque secondo il sito specializzato in materia Phone arena.

Samsung Gear S2

Samsung Gear S2
Samsung Gear S2

Dopo mesi di indiscrezioni e fughe di notizie, Samsung ha di recente finalmente presentato il suo Gear S2, il primo dispositivo indossabile dalla forma rotonda dell’azienda coreana. Gear S2 di Samsung ha rotto con la tradizione degli smartwach aventi la forma quadrata. Questo dispositivo è disponibile anche nella versione Classic, ancor più simile agli orologi tradizionali, tanto in termini di fabbricazione quanto in termini di design. Tuttavia, gli esperti sembrano preferire tra i due modelli quello ordinario al Classic.

Il primo, infatti, a detta degli esperti, sembra qualcosa visto in un tipico film di Fantascienza, grazie al suo design minimalista, ma al contempo elegante e in acciaio inox. Certo, il cinturino gommoso rende questo S2 meno accattivante rispetto alla concorrenza, ma lo rende allo stesso tempo anche futuristico. Peccato non sia previsto il suo arrivo in Italia.

Ma la cosa che rende il Gear S2 davvero speciale è il fatto che fa sì che la forma arrotondata sia perfettamente agevole per l’utente. La ghiera girevole attorno al display può essere usata per scorrere attraverso le applicazioni o navigare tra i menù. Una funzione che può essere molto utile in un siffatto limitato spazio sullo schermo. Va notato altresì che, a differenza di tutti gli altri che seguiranno, lo smartwatch Gear S2 è l’unico che non esegue Android Wear. Infatti egli prevede il sistema operativo Tizen. Infine, è compatibile con qualsiasi telefono Android 4.4+ con almeno 1,5 GB di RAM.

Motorola Moto 360

moto-360-1

Motorola ha recentemente presentato uno smartwatch di seconda generazione: il Moto 360. Occorre notare come la piccola porzione nera nella parte inferiore del display sia tornata per la seconda volta. Motorola giustifica ciò con il fatto che questo sia ancora il modo migliore per mantenere la cornice esterna al minimo e con il fatto che questo modello sia uno degli smartwatch con il display più ampio rispetto agli altri. E in effetti ha completamente ragione. Proprio come l’orologio di Apple, il Motorola Moto 360 è disponibile in due formati: da 42 millimetri e da 46 millimetri. Se il primo modello di questo prototipo vi è sembrato troppo ingombrante, allora vi invitiamo a provare la nuova versione da 42 millimetri.

Si noteranno comunque grossi miglioramenti rispetto al precedente modello. Una migliore qualità dei materiali utilizzati per costruirlo, design raffinato, nonché un meccanismo che rende molto facile passare da una funzione all’altra. Quanto al cinturino in metallo, esso dà davvero l’impressione di indossare un orologio analogico classico. Infine, e questa forse è la notizia più gustosa, si può anche realizzare una versione personalizzata di questo Moto 360 sul sito web Moto Maker di Motorola.

Leggi anche:  Huawei Watch 2 Smartwatch, il prezzo è assurdo su Amazon

LG Watch Urbane

Sul podio troviamo anche un altro prodotto sudcoreano, ma della sponda LG, che già si era fatta valere in materia di smartwatch quadrati con l’LG Watch R. Ma il più recente Watch Urbane è venuto fuori come uno dei migliori al momento della sua uscita.

Il corpo in acciaio inossidabile è disponibile in due colori: argento o rame. LG offre una varietà di modelli, che vanno dalla gomma alla vera pelle, fino al metallo. Insomma, per tutti i gusti. Tuttavia, se non riesci a trovare qualcosa che ti piace tra l’offerta di LG, si può sicuramente trovare qualcosa tra i cinturino da 22 millimetri.

Huawei Watch

Huawei watch
Huawei watch

Anche se è stato annunciato la scorsa primavera nel corso del MWC 2015, il Huawei Watch è stato immesso sul mercato solamente di recente. Nonostante il ritardo, tuttavia, lo Huawei Watch è ancora uno dei più eleganti smartwatch in circolazione, anche se in questi mesi ci sono state altre uscite concorrenziali interessanti.

Huawei ha davvero fatto del suo meglio per emulare la progettazione di orologi classici con questo prototipo. Esso infatti viene fornito con una scocca in acciaio inox ed è disponibile sia in oro, che in argento o in nero. Per quanto riguarda la varietà di cinturini, ci sono invece lamentele a questo proposito, dato che sono previste versioni solo in metallo o in pelle. Offerta ritenuta forse scarna. Il display di questo dispositivo funziona in una insolita alta risoluzione. Il display AMOLED 1.4 funziona infatti con 400 x 400 pixels, praticamente un record nel settore degli smartwatch.

Runtastic moment

Runtastic moment
Runtastic moment

In questa sede, ma anche in generale, abbiamo visto come i produttori di smartwatch cerchino di emulare l’aspetto estetico dei classici orologi analogici tradizionali. Ma in realtà c’è anche chi ha puntato a fare il contrario. Ne è un esempio il Runtastic moment, che si basa su questo concetto: se gli smartwatch vogliono emulare gli orologi analogici, perché non può avvenire il contrario?

Nella loro intima essenza, tutti gli orologi Runtastic moment sono orologi analogici. Tuttavia, essi integrano anche sensori in grado di monitorare le attività di fitness, contare il numero di calorie che hai bruciato, così come la qualità del sonno, e poi comunicare queste informazioni al proprio smartphone attraverso una applicazione apposita per questo scopo. Il vantaggio principale di questo approccio è che la durata della batteria non diventa un problema. Runtastic garantisce che la batteria dovrebbe durare ben sei mesi. Del resto si tratta in primis di un orologio, sfruttato in un secondo momento come smartwatch. Un miracolo, non trovate?