Facebook
Alcuni potenziali utilizzi del “Non mi piace” su facebook

Facebook si appresta ad introdurre sul social network il tanto atteso tasto “Non mi piace”. Pensando ai potenziali utilizzi di questa opzione proviamo ad elencare quelli più gettonati.Quando Mark Zuckerberg ha annunciato l’arrivo del tasto “Non mi piace” su Facebook ha fin da subito precisato che non dovrebbe essere utilizzato in maniera negativa esprimendo disprezzo ma bensì, sarà utile quando si vuole comunicare supporto o preoccupazione verso eventi tragici o comunque non piacevoli.

In effetti se su Facebook il “Non mi piace” venisse usato in segno di disprezzo sulla piattaforma di potrebbe scatenare più di una discussione, tanto da far diventare il social network un vero e proprio campo di battaglia.

Come si potrebbe usare il “Non mi piace” su Facebook

Pensando alle attività che avvengono quotidianamente su Facebook proviamo ad elencare una serie di potenziali utilizzi del tasto “Non mi piace”.

Potreste usufruire di questa nuova opzione quando:

  • Qualcuno vi invita ad un evento nei confronti del quale non avete il minimo interesse;
  • Vi arriva uno dei tanti e fastidiosi inviti a giocare;
  • Qualcuno pubblica ad esempio un post del quale non comprendete il significato;
  • Un vostro amico condivide la foto delle vacanze al mare e voi magari siete sotto la pioggia o sui libri o chiusi in ufficio;
  • In generale, vengono pubblicate foto che non apprezzate;
Leggi anche:  Facebook: addio alle storie che spariscono dopo 24H ecco perché

Il “Non mi piace” è sicuramente adatto a chi non teme le reazioni altrui ma effettivamente, se Facebook consentirà questo uso negativo del tasto, non prevediamo una situazione positiva per gli utenti. Voi che ne pensate? Come utilizzereste il “Non mi piace”?