Samsung
Samsung propone in India il nuovo Galaxy Core Prime Value Edition.

Ancora un dispositivo mobile nuovo di zecca per Samsung. La marca sudcoreana lancia per il mercato indiano l’entry level Galaxy Core Prime Value Edition.

Samsung Galaxy Core Prime Value Edition è uno smartphone che non ha molte pretese e che si caratterizza per un prezzo di lancio piuttosto basso. Inizialmente, sarà venduto soltanto in India ad un costo di 8600 rupie, corrispondenti a circa 115 euro. Tre le colorazioni inizialmente disponibili: grigio, bianco e argento.

Il nuovo dispositivo di fascia bassa di Samsung monterà un sistema operativo Android 4.4.2 KitKat e molto probabilmente non riceverà mai l’aggiornamento a Lollipop a differenza del classico Core Prime. Disporrà di un display PLS LCD da 4,5 pollici, con risoluzione da 800 x 400 pixel. Sarà fornito di un processore Quad-core con frequenza da 1,3 GHz, una memoria RAM di 3 GB e uno storage interno da 8 GB, con la possibilità di usufruire di uno slot per la scheda microSD.

Samsung Galaxy Core Prime Value Edition conterrà una batteria rimovibile da 2000 mAh. Per quanto riguarda il comparto fotografico, ci saranno un sensore posteriore da 5 megapixel con flash in LED e uno frontale da 2.

Leggi anche:  Smartphone: le spedizioni raggiungeranno le 262 milioni di unità entro la fine del 2017

Tuttavia, la domanda principale che in molti si porranno è questa: che senso ha un device di questo tipo? Il quesito nasce in seguito alla diffusione di Samsung Galaxy J2, altro modello di fascia bassa presentato soltanto una settimana fa. Quest’ultimo possiede caratteristiche tecniche ben più interessanti rispetto al Galaxy Core Prime Value Edition, con la presenza di Android 5.1.1 Lollipop, della connettività 4G LTE e di uno schermo Quad HD Super AMOLED. In pratica avremmo a che fare con un modello superfluo, specialmente per il mercato indiano.