NanoSim e microSD
NanoSim e microSD insieme

Un hacker ha superato l’ingegno dei produttori di smartphone ed ha realizzato il primo chip in grado di integrare microSD e nanoSIM.

Da circa un annetto, sul mercato sono disponibili diversi modelli di smartphone dual sim che obbligano l’utente a scegliere se utilizzare due numeri contemporaneamente oppure espandere la memoria del proprio device.

Un hacker cinese ha a realizzato con successo un chip che consente di sfruttare contemporaneamente l’espansione di memoria e la funzionalità dual sim.

La realizzazione della microSD con nanoSIM integrata richiede precisione ma, si tratta di un’operazione molto semplice. Dopo aver staccato la parte centrale della sim dall’alloggio (quella dorata, per intenderci) è stato sufficiente ritagliare i bordi per farla incastrare perfettamente nella parte alta della microSD aggiungendo un po’ di colla.

Dopo aver eseguito l’operazione, l’uomo ha inserito nel suo smartphone il chip creato per dimostrarne l’effettivo funzionamento.

L’utilità di questa “invenzione” è limitata certamente ai dispositivi che costringono a scegliere se espandere la memoria o utilizzare la funzionalità dual sim. Si tratta principalmente di dispositivi di fascia media. Soprattutto, è da considerare che le espansioni di memoria stanno scomparendo e presto anche le schede sim potrebbero fare la stessa fine. La diffusione delle eSim potrebbe infatti rivoluzionare il settore.

Leggi anche:  iPhone X, Apple nel 2018 potrebbe introdurre novità per la connettività

Intanto, mentre aspettiamo le evoluzioni, questa potrebbe essere una soluzione per chi possiede limiti di questo tipo. Tuttavia, io non proverei a realizzare un chip del genere giocando con la mia sim principale!!