Samsung
Samsung potrebbe lanciare a gennaio il primo smartphone con display pieghevole.

Samsung ha in mente un’idea rivoluzionaria. Il suo prossimo obiettivo sarebbe quello di lanciare il primo smartphone con display pieghevole.

Secondo quanto riferito da alcuni rumors provenienti dalla Cina, Samsung starebbe pensando alla realizzazione di uno smartphone con lo schermo pieghevole. Un’idea estremamente innovativa, già testata in occasione di Paperfold, ma mai commercializzata. Anche questo particolare dispositivo sarebbe in una fase di prova e potrebbe essere lanciato sul mercato a partire dal prossimo mese di gennaio.

Samsung starebbe testando il device in due versioni differenti, una con processore Snapdragon 620 e l’altra 820. Il dispositivo mobile dovrebbe essere fornito di una memoria RAM da 3 GB, di uno slot per microSD e di una batteria non rimovibile, nel solco della tradizione degli ultimi modelli di punta della marca sudcoreana.

La stessa fonte riferisce anche alcuni particolari sull’imminente Samsung Galaxy S7, che dovrebbe essere lanciato in due varianti: una con Snapdragon 820 e l’altra con Exynos 8890. Tuttavia, il dispositivo in questione non dovrebbe corrispondere al nuovo top di gamma dell’azienda, anche se potrebbe rappresentare un importante banco di prova proprio per il nuovo processore di Qualcomm.

Leggi anche:  Galaxy S9 batterà iPhone X grazie all'intelligenza artificiale e allo scanner dell'iride

Si tratta di un’altra dimostrazione di come Samsung cerchi sempre di porsi ad un piano superiore rispetto alla concorrenza. L’azienda è stata la prima in assoluto a lanciare uno smartphone fornito di un display Super AMOLED nell’ormai lontano 2010. Inoltre, Samsung è stato il primo a proporre un dispositivo con uno schermo curvo su entrambi i lati, il Galaxy S6 Edge che sta riscuotendo un grande successo in tutto il mondo.

Intanto, già si pensa che il nuovo smartphone Samsung con display pieghevole possa costituire una vera e propria rivoluzione per tutta la categoria. Nei prossimi mesi ne sapremo sicuramente di più.