xiaomiNon è un segreto il fatto che Xiaomi voglia espandere la propria gamma di device, abbinando agli stessi nuove feature, soprattutto riguardanti la sicurezza. Vediamo i dettagli dell’ultima trovata.

L’idea è abbastanza strana, soprattutto considerando il fatto che la stessa si basa su un concetto non nuovo, ossia la porta IR, oramai scomparsa da tutti i terminali e rimpiazzata dal nostro tanto amato bluetooth, ma in cosa consiste?

Tutto sarebbe racchiuso all’interno della parola “Sicurezza”. Xiaomi intenderebbe creare un piccolo protocollo all’interno del suo prossimo device, un protocollo adatto a trasferire presumibilmente i dati degli utenti evitando che sullo stesso canale vi sia “man in the middle”, pronto ad ascoltare tutti i dati in transito. Insomma, Xiaomi vorrebbe riportare in vita una tecnologia scomparsa dai tempi del vecchio Nokia 5700 allo scopo di garantire sicurezza a tutti gli utenti.

Ovviamente tutte queste informazioni sono abbastanza “primitive” nella loro forma infatti si dovranno attendere le dovute conferme anche se i report provengono da fonti abbastanza affidabili, dunque non dovrebbero subire grossi cambiamenti.

Leggi anche:  Xiaomi: spazzolino che si controlla tramite app a soli 42 euro

Al momento ricordiamo che su questo nuovo terminale, oltre alla porta IR, troveremo un display da 5 pollici 1080p, uno snapdragon 808 esa-core, 2 o 3 GB di RAM e 16 o 23 GB di memoria interna. Sarà, ovviamente, tutto abbinato ad una fotocamera posteriore da 13Mpx ed una 5Mpx anteriore, il dispositivo sarà dual-sim e con connettività LTE.

La rom sarà una MIUI V7 basata su Android 5.1 lollipop e report affermerebbero che la durata della batteria sarà da record, ma soprattutto che la stessa sarà da ben 3080 mAh.

Che dire, staremo a vedere cosa sarà in grado di offrire Xiaomi con la versione finale di questo device.