Periscope: video anche in orizzontaleQuante volte durante una ripresa su Periscope abbiamo provato un certo senso di disagio nel registrare con un device posto in verticale? Sia la registrazione che la riproduzione in verticale rimandavano quasi a un’esperienza video da “neofiti”, da utenti che erano alle prime armi con gli smartphone o i tablet. Ebbene, finalmente Periscope ha deciso di colmare questa lacuna.

Le sue app per Android e iOS saranno aggiornate tra poche ore, permettendo la registrazione e la visualizzazione di video Periscope in orizzontale. Il device d’ora in poi potrà essere orientato a seconda di quelli che sono i gusti di chi registra o di chi guarda. Quindi, anche se decideremo di registrare in modalità landscape, chi visualizza potrà comunque scegliere di orientare il dispositivo in verticale, oppure mantenere il video in orizzontale.

Ricordiamo come i video Periscope, sin dal suo debutto, erano stati pensati per una fruizione esclusivamente verticale che, pur tornando utile per dirette basate su dei talk, aveva delle limitazioni nella gestione di riprese con campi più ampi (panoramiche, concerti, etc). Inoltre, una fruizione dei video in orizzontale ben si sposerebbe con l’app pronta a sbarcare sulla nuovissima Apple TV.

La novità riguarderà anche la versione disponibile per il web. Tuttavia, sul fronte mobile, l’aggiornamento non finisce qui. Nella versione 1.2 troveremo anche alcuni miglioramenti all’accessibilità dell’app, come l’introduzione della funzionalità voce fuori campo (Voice Over) e la possibilità di condividere i link delle proprie dirette su Facebook. La mossa punta sia a fidelizzare i 10 milioni di utenti già attivi della piattaforma, ma anche a conquistarne di nuovi.

Leggi anche:  Android: tantissime applicazioni e giochi gratis e in sconto sul Play Store solo per oggi

E Facebook, in questa corsa alla caccia delle dirette video, non sta a guardare. Se prima aveva previsto le dirette video solo per le pagine fan delle star, adesso Mr. Zuckerberg ha deciso di rendere meno elitario l’uso della piattaforma ‘Live’, quella per lo streaming dei filmati. Da adesso anche giornalisti, politici, personaggi pubblici e chiunque abbia un profilo col bollino blu potranno gestire le loro diretta. A differenza di Periscope, però, il video sarà sempre disponibile su Facebook e non sparirà dopo 24 ore, perciò i fan potranno aumentarne la diffusione condividendolo a loro volta.

La versione aggiornata di Periscope è già disponibile su App Store. Per gli utenti Android occorrerà invece aspettare qualche ora in più.