sony xperia z5
Passo indietro sulla certificazione IP68 di Sony Xperia Z5

Sony Xperia Z5 è dotato della certificazione IP68, ma sembra che l’azienda abbia fatto un passo indietro riguardo questa presunta resistenza all’acqua: l’uso non corretto dello smartphone porterebbe infatti alla perdita della garanzia.

Sembra che Sony abbia radicalmente cambiato posizione per quanto riguarda l’utilizzo dei suoi terminali sott’acqua. Secondo il produttore, infatti, utilizzare il Sony Xperia Z5 sott’acqua per scattare una foto invaliderà la garanzia. Questa dichiarazione è valida anche per gli altri due smartphone della linea Z5, ossia Z5 Premium e Z5 Compact.

Sin dal lancio del primo Xperia Z, Sony ha sempre puntato l’accento, nelle campagne promozionali, sulle possibilità offerte dalla certificazione IP68 contro acqua e polvere. Le varie immagini promozionali degli Xperia Z mostravano infatti come i devices potessero essere utilizzati tranquillamente sott’acqua per scattare foto e video. Con il Sony Xperia Z5 la compagnia ha però fatto un passo indietro, e sconsiglia l’immersione totale dello smartphone in acqua.

Sony ha dichiarato sulla pagina ufficiale del Sony Xperia Z5 che il dispositivo non deve essere immerso completamente sott’acqua o esposto all’acqua di mare, all’acqua salata, al cloro o ai liquidi come le bevande. Un abuso e un uso scorretto del dispositivo provocherà la perdita di garanzia. Subito dopo Sony indica una pagina del proprio sito dove spiega nel dettaglio come funziona la certificazione IP68 dei suoi dispositivi. L’azienda afferma che non bisogna usare il device sott’acqua per scattare delle foto.

Leggi anche:  Doogee Mix in doppia variante in offerta su Lightinthebox

L’esposizione alla pioggia, la caduta accidentale di bevande sul device o utilizzare lo smartphone con le dita bagnate sono tutte possibilità accettate, ma la compagnia ci tiene a precisare che il dispositivo non va usato sott’acqua. La certificazione IP del Sony Xperia Z5 garantisce il corretto funzionamento dello smartphone dopo essere stato immerso in condizioni strettamente controllate e sperimentate. I livelli di pressione sono decisamente diversi quando il device viene usato durante una nuotata o una immersione spontanea in acqua, e dunque il produttore non garantisce il corretto funzionamento del telefono dopo queste condizioni.

Cosa ne pensate? Speravate di poter usare il Sony Xperia Z5 al mare o in piscina?