Meizu
Meizu MX5 Pro dovrebbe essere lanciato il prossimo 23 settembre.

Il prossimo 23 settembre Meizu presenterà un nuovo modello. Potrebbe trattarsi dello smartphone MX5 Pro, anche se non vi è la certezza assoluta.

Solo poche ore fa, Meizu ha mostrato su Internet le immagini relative ad un nuovo device, intitolato NIUX e molto simile ad un iPhone 6. Alcuni pensano che tale dispositivo corrisponda al modello che sarà presentato il 23 settembre presso il National Convention Center di Pechino. Più presumibilmente, quello sarà il giorno del lancio definitivo di MX5 Pro, l’evoluzione perfetta di MX5.

Sul teaser del prossimo annuncio, è stato inserito uno slogan piuttosto eloquente, “Meizu Go Pro”. Un indizio dell’imminente presentazione di MX5 Pro, la prossima sfida della casa di telefonia mobile cinese. D’altronde, alcuni giorni fa Meizu VP ha ufficialmente confermato il progetto di una nuova linea di fascia alta.

Le indiscrezioni sul nuovo modello iniziano già a rincorrersi. Prima di tutto, bisogna ricordare che il CEO di Meizu, Bai, ha rivelato che tutti i cellulari della marca di prossima generazione saranno forniti di uno schermo in Full HD da 1080 pixel. Ma tutte le specifiche tecniche dovrebbero essere quelle di un top di gamma, con l’obiettivo conclusivo di competere al meglio nel segmento Premium.

Leggi anche:  Meizu M6s potrebbe optare per un lettore di impronte digitali laterale

Costruito sulla base di MX5 e con il suo stesso design, Meizu MX5 Pro dovrebbe montare lo stesso processore Exynos 7420 realizzato da Samsung. La memoria RAM potrebbe essere di 3 / 4 GB, mentre si parla di uno storage da 32 o 64 GB. Secondo le ultime voci, il comparto fotografico comprenderà un sensore posteriore da 21 megapixel e uno anteriore da 5. Lo smartphone funzionerebbe grazie al sistema operativo Flyme dell’azienda, basato su Android 5.1 Lollipop.

Meizu MX5 Pro avrebbe una scocca interamente in metallo e il prezzo iniziale dovrebbe essere di 3000 yuan, corrispondenti a circa 420 euro. Nei prossimi giorni potrebbero essere resi noti nuovi particolari interessanti.