apple
La parola d’ordine al keynote Apple di quest’anno è innovazione, nuovo touch con tecnologia “3D”, camere più potenti, hardware rinnovato e molto altro.

Iniziamo con la novità più chiacchierata di tutte, una novità davvero niente male, ma soprattutto capace di meravigliare anche gli haters più accaniti, ossia il touch con tecnologia 3D.

apple

Questa nuova tecnologia permetterà ad iPhone 6S di registrare, oltre che al tocco, anche la pressione dello stesso così da garantire all’utente un feedback istantaneo anche sulla profondità, arricchendo la GUI di nuovi comandi, un nuovo tipo di rapporto nell’user experience generale, ma, soprattutto, applicazioni infinite.

apple

Potremo, infatti, associare ad una determinata pressione la selezione di testo, la copia dello stesso, l’apertura di una app o semplicemente sarà possibile tramite pressione prolungata visualizzare gli impegni sul nostro calendario, il che, abbinato all’oramai classico ed intramontabile “taptic engine” fornirà un piccolo feedback sul tocco all’utente rendendo l’uso del terminale estremamente confortevole.

apple

Numerose interazioni con questa nuova tecnologia touch riguardano quelle in ambito gaming, infatti durante la presentazione non sono certo mancati esempi di piccoli mini-game che potrebbero trarre un estremo vantaggio da questa caratteristica aprendo agli sviluppatori nuove idee o, comunque, nuovi sistemi di input da poter sfruttare.

apple

Altre feature sono state create al fine di perfezionare la gestione della fotocamera, basti citare ad esempio Live Photo, piccola caratteristica che consentirà agli utenti Apple di scattare delle foto in sequenza e di renderizzare il tutto in una singola GIF animata visionabile su tutti i dispositivi Apple tra cui lo stesso Apple Watch.

Leggi anche:  iPhone 8: con il Black Friday scontatissimo a 699 su eBay

apple

Particolare interesse è stato rivolto nei riguardi dell’hardware, come sappiamo da sempre piccola carenza di Cupertino. Quest’anno troviamo una CPU A9 con una M9 integrata al suo interno, fotocamera iSight da ben 12Mpx capace di registrare in 4K a 8 milioni di pixel abbinata ad una camera anteriore FaceTime da 5Mpx che utilizza la luce del display come flash “True tone”. La scelta dell’alluminio per la scocca esterna dell’iPhone è oramai ovvia come lo è il supporto per il Wi-Fi e per la rete LTE, ovviamente, questo dispositivo arriverà con iOS9, il nuovo sistema Apple che sarà rilasciato nelle prossime settimane.

apple

Passiamo ora alla parte riguardante il prezzo del nuovo gioiellino Apple. IPhone 6s ed iPhone 6S Plus saranno prenotabili a partire da 12 settembre ad un prezzo ancora non precisato (se non nella sua versione “sotto contratto” negli USA), tuttavia, per riceverlo bisognerà aspettare il 25 settembre per quanto riguarda gli USA, mentre per l’Italia non sono state ancora divulgate informazioni sul rilascio, ma vi terremo aggiornati non appena se ne saprà di più.