La NASA monitora continuamente gli asteroidi in arrivo
La NASA monitora continuamente gli asteroidi in arrivo

La NASA ha escluso che un asteroide colpisca la Terra il 28 settembre – un impatto apparentemente predetto dalla Profezia della Luna rosso sangue.

L’agenzia spaziale statunitense dichiara che controlla costantemente i cieli per verificare segni di eventuali asteroidi in arrivo e ha rassicurato che non ci saranno pericoli per il nostro pianeta blu.

Essa utilizza un sistema di monitoraggio di collisione automatico chiamato Sentry che analizza in continuo un “catalogo di asteroidi” con la  possibilità di un impatto.

“La NASA non conosce un asteroide o una cometa attualmente in rotta di collisione con la Terra, per cui la probabilità di un grande scontro è piuttosto piccolo,” ha detto un portavoce.

“Infatti, per meglio dire, nessun oggetto di grandi dimensioni è probabile che colpirà la Terra in qualsiasi momento nei prossimi 100 anni.”

La Luna rosso sangue non indica la fine dei giorni descritta dalla Bibbia.
La Luna rosso sangue non indica la fine dei giorni descritta dalla Bibbia.

Un sacco di teorici della cospirazione sono preoccupati per la comparsa di una Luna rosso sangue , il 28 settembre – un evento che credono segni  la fine dei tempi.

L’ipotesi è stata originariamente resa famosa da ministri cristiani John Hagee e Mark Biltz.

Hanno  detto che nel corso di una (in inglese) tetrade (una serie di quattro eclissi lunari totali consecutive, in cui la Terra si interpone tra il Sole e la Luna, che manifesta sei pleniluni nello stesso periodo senza che si abbiano eclissi lunari parziali nel frattempo, che ha avuto inizio nel mese di aprile 2014,   si avranno degli eventi gravi per Israele, che potrebbero coincidere con la tribolazione. L’indicatore della fine del Mondo come descritto nella Bibbia, in Atti 2:20 e Apocalisse 06:12.

Astronomi interessati ritengono che la Luna di Sangue potrebbe segnare la fine.

In realtà, una Luna di Sangue è la vista piuttosto spettacolare causata dalla riflessione della luce solare sull’atmosfera terrestre – che è rossa a occhio nudo.