maker faire rome
Maker Faire Rome 2015 dal 16 al 18 ottobre

Ad ottobre ritorna a Roma la terza edizione della Maker Faire Rome, una grande fiera dedicata a innovatori, creativi e inventori digitali che trasformeranno l’Università La Sapienza in un centro di innovazione digitale.

Maker Faire Rome è un progetto promosso dalla Camera di Commercio della capitale e organizzato dalla sua azienda Asset Camera. Si tratta di un evento nato con l’obiettivo di rappresentare il concetto di innovazione applicato alla vita quotidiana e che, fin dalla prima edizione, ha suscitato molte curiosità grazie alle innumerevoli invenzioni presentate.

Roma diventa la città del futuro con la Maker Faire

Maker Faire Rome è arrivato alla sua terza edizione, che si terrà dal 16 al 18 ottobre presso l’Università La Sapienza, dove 80 mila metri quadrati ospiteranno 600 stand di 65 paesi che presenteranno 700 invenzioni. Alla fiera saranno protagonisti droni, robot, stampanti 3D, si terranno workshop sul teletrasporto e laboratori che porteranno i visitatori nel futuro.

Anche il nostro paese ha la sua importante fiera dedicata al progresso e all’innovazione e, durante l’evento, la capitale si trasformerà in una città del futuro. Il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha rilasciato queste dichiarazioni al Corriere della Sera parlando di quanto sia importante questo evento per il nostro paese:

Leggi anche:  I robot ruberanno il lavoro agli umani, secondo il Mit in modo inferiore nelle metropoli

“Maker Faire si è affermato come uno dei più importanti, forse il più importante, appuntamento europeo di innovatori, artigiani digitali, quindi va sostenuta. Ma la vera scommessa è quella di non fare un ghetto, una nicchia, dove da una parte ci sono gli innovatori e dall’altra parte tutto il resto che non cambia, la pubblica amministrazione,il modo di produrre la qualità e la quantità dei prodotti. Noi vogliamo utilizzare questi eventi per cambiare il modo di produrre, di essere istituzione regione, i luoghi della formazione. Per questo presto nei laboratori del Lazio degli istituti di tecnologia porteremo una stampante 3D, e verranno pubblicati bandi sull’innovazione produttiva per le aziende ma anche a sostegno della formazione, per tentare di aprire questi nuovi orizzonti a chi oggi grazie all’innovazione vuole cambiare il modo di produrre o inventare nuovi prodotti artigianali. È una bellissima sfida il fatto che questo appuntamento dopo tre anni sia il più importante appuntamento europeo su questi temi, e ci dice quali sono le grandi potenzialità che abbiamo per andare avanti”.

E voi siete pronti alla Maker Faire Rome 2015? L’innovazione sarà protagonista!