smartphone

Gli smartphone resistenti all’acqua stanno prendendo sempre più piede nel mercato, ma sapevate che c’è un motivo ben preciso dietro questo boom, soprattutto in Giappone?

Gli smartphone con certificazione per le immersioni ad una certa profondità, come tutta la gamma Xperia Z di Sony, o alcuni modelli particolari come i nuovi device di Motorola o il vecchio Galaxy S5, esistono per un particolare motivo. In passato questa feature era tipica dei dispositivi “da lavoro”, quelli cioè con grosse protezioni ed esteticamente non proprio bellissimi, che dovevano resistere a condizioni estreme. Ma col tempo questa caratteristica si è estesa anche ai device da utilizzare tutti i giorni, che puntano anche e soprattutto sull’usabilità e sull’estetica.

Samsung decise di realizzare il proprio Galaxy S5 con questa feature, ma l’ha eliminata dal suo successore Galaxy S6, relegando la protezione contro l’acqua alla variante Active del device. Motorola è stata invece praticamente costretta dall’operatore Verizon a creare il Droid Turbo (mai arrivato da noi), mentre gli Xperia Z di Sony fanno della certificazione per la protezione contro l’acqua il proprio marchio di fabbrica. E secondo una ricerca, pare che questo tipo di smartphone attragga molto un particolare tipo di pubblico, ossia le donne giapponesi.

In Giappone, oltre a Sony, diverse aziende come Sharp, Panasonic o Fujitsu realizzano abitualmente smartphone resistenti all’acqua, che difficilmente (o mai) arrivano in Occidente. Ma perché? A quanto pare la maggior parte delle donne giapponesi, dal 90 al 95% di esse, ama utilizzare lo smartphone sotto la doccia. Proprio così, dispositivi come quelli di Sony o di Sharp vengono considerati dei must have dalle donne giapponesi, al pari di un gioiello o di un vestito all’ultima moda. La possibilità di poter navigare su internet o rispondere alle varie notifiche anche sotto la doccia è una caratteristica a cui le giapponesi non vogliono proprio rinunciare.

Leggi anche:  Sony Xperia XZs G8231 in offerta su Amazon Italia!

E nel resto del mondo, invece? Considerando come Sharp, Panasonic e Fujitsu siano marchi inesistenti qui da noi, e che gli Xperia Z di Sony non vendono poi così tanto, possiamo ipotizzare con certezza che noi occidentali preferiamo farci la doccia senza farci distrarre dallo smartphone. Addirittura la divisione Ceca di Sony ha provato a invogliare le donne ad utilizzare il proprio Xperia durante la doccia, tramite una campagna promozionale, ma il risultato è stato più che deludente (potete vedere le immagini della campagna qui di seguito).

E voi possedere uno smartphone impermeabile? L’avete mai utilizzato sotto la doccia? Una cosa è certa, le donne giapponesi non riescono a farne a meno!