ASSO ENTRY ALLINmobile: recensione

Lo smartphone dual-sim entry level della casa abruzzese

Recensione Asso Entry

ASSO Entry, smartphone dual-sim interessante sia per il prezzo che per la durata della batteria commercializzato da ALLINmobile un azienda start-up abruzzese. Il dispositivo è stato testato per voi per una decina di giorni vi faremo un resoconto completo dei pregi e difetti del terminale nella nostra recensione.

Prezzo

Asso Entry viene venduto dal produttore ad un prezzo molto buono sui 139 €  il rapporto qualità prezzo è veramente ottimo. Il prodotto si affaccia al mercato degli entry level questo comparto molto competitivo per certi aspetti dove brand blasonati come Samsung, LG spadroneggiano. ALLINmobile Asso Entry  può ritagliarsi il suo spazio tra i consumatori essendo questo un dispositivo dual-sim veramente interessante; poi il produttore ha compreso nel prezzo   accessori come cover e pellicole di protezione.

Qualità costruttiva & Ergonomia

Anche se realizzato completamente in plastica  non è affatto di scarsa qualità il terminale ha una buona qualità costruttiva i tasti del volume e il tasto accensione/spegnimento non scricchiolano e la scocca in plastica effetto cromo è veramente carina conferisce al terminale un tono accattivante. Essendo il terminale realizzato completamente in plastica ha un peso abbastanza contenuto circa 160 g con batteria inclusa da 2800 mAh e dimensioni di 145×72,3×8.3mm. Il rapporto dimensioni schermo è molto buono grazie alla forma squadrata l’uso ad una mano del dispositivo è molto agevole anche se il dispositivo presenta  5 pollici di schermo.

La cover posteriore è removibile, grazie al motivo zigrinato e al form-factor squadrato ha un buon grip anche se il dispositivo viene fornito con cover in silicone dal produttore che  concede ulteriore  protezione al dispositivo.

Sotto la back cover removibile troviamo il vano batteria, gli slot per le due SIM (microsim / Sim Standard) e slot micro SD.

A livello estetico le linee squadrate sembrano riprendere il design dei sony xperia a mio avviso un design molto carino.

Display

Lo schermo da 5 pollici IPS  con una risoluzione qHD di  960×540 pixel fornisce una buona riproduzione della gamma cromatica oltre ad avere un buon comportamento sotto la luce diretta del sole, nonostante la bassa risoluzione offerta dal display. La tecnologia OGS rende i colori  del display più vivi e intensi oltre ad avere degli angoli di visione migliori rispetto ai comuni IPS.

Hardware

Il comparto hardware è  ottimo il processore Mediatek MTK MT 6582  con GPU Mali 400 MP2 per andare su internet, andare su facebook, mandare msg su whatsapp fare cioè le normali azioni che farebbe l’utente medio basta e avanza. Il dispositivo non delude neanche sotto l’aspetto ludico anche i giochi pesanti vengono eseguiti senza particolari problemi. Poi il fatto di avere la possibilità di installare le app sulla micro SD la trovo molto interessante anche se 8 GB di memoria interna dovrebbero bastare all’utente medio. Il sistema ne risente nella fluidità qualora abbiate molte app pesanti aperte ma comunque pur avendo 1 GB di RAM si comporta molto bene, la gestione della Ram viene svolta in maniera egregia grazie al lavoro di ottimizzazione di ALLINmobile.

Sistema

A primo impatto osservando graficamente il sistema esperienza utente sembra quella di android stock. Ma osservando sia il desktop che app drawer,  ed utilizzandolo si nota che il menu d’impostazione, e la stessa barra di sistema ha la gestione dei toggle ridisegnati dal produttore e la barra notifiche anch’essa è personalizzata dal  produttore. L’interfaccia personalizzata si chiama Ecoo Os v 2.0.

Alcune caratteristiche che i smanettoni troveranno interessante sono i permessi di root abilitati di fabbrica, e l’app Xposed installer predisposta di default dal produttore che vi permetterà di personalizzare qualsiasi particolare del vostro Sistema Android  4.4.2 KitKat.

Nel dispositivo  è installato Hotknot per effettuare trasferimenti di dati in maniera veloce o effettuare pagamenti in modalità contactless.

Cosa che ho notato in questo dispositivo, forse dipende dal SoC non potentissimo,  sia quando ho il display sempre acceso per riprodurre un film o magari leggere notizie che nel gaming, il dispositivo si riscalda pochissimo, di ciò ne giova positivamente la batteria che tende a consumarsi gradualmente senza avere un grande draining in quanto comunque le temperature rimangono molto basse.

Nella schermata di blocco personalizzata dal produttore se facciamo uno swipe verso l’alto accediamo ad una serie di funzionalità o applicazioni tramite scorciatoie in maniera rapida.

Sistema molto fluido nel complesso anche se sono presenti alcune personalizzazioni d’interfaccia da parte del produttore. Vi sono installate dal produttore di fabbrica alcune applicazioni in particolare Whatsapp, Facebook, WPS Office (lettore di documenti).

Leggi anche:  Recensione ALLINmobile Bravo 7: 99 euro e buone prestazioni

Il comparto hardware non ha ricevuto un benchmark alto anche se dobbiamo comunque far notare che ha ottenuto un punteggio più alto del suo diretto concorrente lo Snapdragon 400 che monta al suo interno il Motorola Moto G, l’esperienza utente è veramente buona e lo consiglio a chi cerca un secondo telefono, o a chi non ha grosse  pretese e cerca un telefono per navigare, mandare messaggi su Whatsapp, Facebook, questa è una buona scelta.

Benchmark asso entry_3 Benchmark asso entry_2 Bechmark asso entry_1

 

Browser

Per quanto riguarda la  navigazione internet  il browser di sistema implementato è Chrome di cui conosciamo ormai le potenzialità, ho notato qualche ritardo nel caricamento pagina, il pan e lo zoom sono veramente reattivi, fanno si che la navigazione web risulti molto piacevole.

La batteria

Grazie alla bassa risoluzione del display ed a una buona ottimizzazione a livello hardware la batteria anche se utilizzata in maniera intensa resiste bene. Con un uso intenso riuscirete a coprire in mono-sim pienamente un intera giornata arrivando a fine giornata con il 20% di batteria rimanente. In dual-sim il dispositivo si è spento nel dopo cena con un uso intenso.

Nel sistema poi è presente una funzione di risparmio energetico e la funzionalità di accensione/spegnimento programmato qualora vogliate risparmiare ulteriore batteria.

Multimedia

Abbiamo un lettore musicale con interfaccia personalizzata dal produttore veramente carina. L’altoparlante di Sistema è uno speaker di buona qualità  il suono riprodotto in maniera pulita anche se non ha un volume elevato. Tramite il lettore video e possibile riprodurre video in Full-HD in diversi formati tra cui divx.

Fotocamera

asso entry recensione_5

La fotocamera posteriore montata dal terminale è una 8 mp, con autofocus, dotata di doppio flash-led, le foto vengono scattate in maniera veloce, l’autofocus funziona quasi sempre anche se qualche volta bisogna farlo manualmente, ma in generale le foto vengono scattate discretamente. Il dispositivo fa delle buone macro e grazie al doppio flash led fa buone foto anche con scarsa luminosità.

La fotocamera posteriore registra video in Full-HD discreti anche se vi sono micro lag ma l’esperienza comunque è buona per essere un terminale entry level.

Ecco a voi la un sample video realizzato con fotocamera posteriore da 8mp in full-hd:

Connettivita

L’Asso Entry pur essendo un terminale entry level ha un reparto connettività di tutto rispetto è dotato di WiFI IEEE802.11 b/g/a/n, funzione  Hotspot WiFI, GPS e A-GPS, Bluetooth 2.0, Radio FM.  E’ un dispositivo dual-sim dual standby, abbiamo una sim standard e una microsim, ha il 3G dinamico ciò vuol dire che è possibile attivare la connessione dati  dalle impostazioni di sistema su entrambe le Sim senza cambiare fisicamente la Sim negli slot. Per quanto riguarda il GPS  il fix è avvenuto in pochi secondi e non ho avuto interruzioni di segnale durante i miei test.

Parte telefonica

L’audio in chiamata con le cuffie auricolari è buono anche se non elevato, per quanto riguarda la qualità audio della capsula auricolare è buona ma ciò dipende anche dal segnale; se il telefono è in HSPDA la qualità è abbastanza buona pur essendo un entry level.

In vivavoce lo speaker non ha un audio potente, l’audio a mio avviso tende un pò a gracchiare. Cosa bella del tastierino numerico e che permette la ricerca rapida dei contatti per il resto il menu di gestione sim è il solito dei Mediatek visto in altri dispositivi.

Conclusioni

Lo smartphone fa il suo dovere si comporta molto bene se si deve andare su internet guardarci un film e giocare a qualche gioco. I giochi pesanti come Real Racing 3 vengono eseguiti senza nessun problema, anche se ha qualche ritardo nel caricamento.

Io consiglio il dispositivo a chi è un utente medio e non ha grandi pretese, lo consiglio poi a chi è alla ricerca di un secondo telefono e vuole avere una spesa contenuta. Consiglio a chi è smanettone e vuole un dispositivo completamente personalizzabile il dispositivo infatti ha i permessi di root attivi di fabbrica e con l’app Xposed si può modificare ogni aspetto del Sistema. Il dispositivo è disponibile sul sito del produttore a 139 € con garanzia 24 mesi Italiana, il telefono viene spedito dall’Italia quindi non ci sono problemi di dogana.

Ecco a voi la video recensione del dispositivo: