Droni armati in North Dakota
Droni armati in North Dakota

I droni potranno combattere legalmente i criminali negli Stati Uniti. E lo faranno (si pensa per il momento) mediante armi non letali. Il tutto grazie ad un disegno di legge recentemente modificato nello stato del North Dakota. L’autore della legge, Rick Becker, ha chiesto quindi alla polizia un mandato di sorveglianza per questo tipo di drone “armato”.

Da oggi, dunque, negli Stati Uniti, in aiuto della polizia accorrono i droni, dotati di pistole elettriche o proiettili di gomma. Ciò va modificare il divieto originario che imponeva la limitazione dell’uso delle armi letali contro i criminali. Tuttavia, c’è chi dimostra preoccupazione per i possibili risvolti intenzionali che questa tecnologia armata può nascondere. “Penso sia importante mantenere la capacità decisionale dell’uomo nel ricorrere alle armi contro un altro individuo“, afferma Becker. “Non possiamo spersonalizzarlo e renderlo uguale ad un videogioco“.

Al momento, Becker sostiene di non avere “alcuna informazione” riguardo al fatto che la polizia stia dotando i droni con i taser per dare la caccia ai criminali. Ma, comunque, rimane certo che le forze dell’ordine locali sapevano benissimo cosa stavano facendo quando hanno modificato la legge. Un vero deposito di future problematiche.

Leggi anche:  Auto elettriche: con Honda diventeranno Power Bank

Il discorso sui droni è stato affrontato da diversi regolamenti in tutto il continente americano. Già nel 2013, infatti, la Virginia aveva approvato una moratoria temporanea sull’uso dei droni armati. In tal modo, i funzionari hanno avuto probabilmente tutto il tempo per valutare la sicurezza e l’etica prima di utilizzare questo genere di tecnologia. Il rovescio della medaglia, però, si chiama Amazon.com che ha “lobbizzato” diversi livelli di governo per allentare le restrizioni a riguardo, in modo tale da poter preparare una vera e propria flotta per le consegne dei droni.

Il North Dakota, quindi, mostra come le sfumature della politica locale potrebbero influenzare il futuro delle leggi riguardo l’uso dei droni. E, una riflessione va all’assassinio di una reporter e di un cameraman americani. Un omicidio in diretta tv avvenuta a Moneta, in Virginia. Che i droni possano evitare simili tragedie? A quanto pare, noi, ma soprattutto la polizia, non sappiamo più a cosa appellarci per garantire la sicurezza pubblica.