Android Pay potrebbe fare il suo debutto tra soli tre giorni

Android Pay è stato annunciato circa 3 mesi fa al Google I/O e le notizie sul suo lancio non erano ancora state definite con chiarezza. Sembra però che il suo debutto negli Stati Uniti sia imminente, addirittura il 26 agosto 2015.

La notizia è trapelata grazie alla foto di due documenti che la nota catena di fast food McDonald’s ha distribuito nei suoi store. Secondo questi ultimi a partire dal 26 agosto tutti i clienti americani del fast food potranno pagare le loro ordinazioni tramite Android Pay.

Da parte di Google non c’è stata ancora conferma, ma le foto che ritraggono i documenti in questione sembrano autentiche.

Android Pay un sistema per i pagamenti in mobilità

Android Pay è stato annunciato in occasione dell’evento Google I/O 2015 ed è un sistema per i pagamenti in mobilità. Il terminale tramite la tecnologia NFC si collega al POS (Point of sale), in cui solitamente si inserisce la carta di credito, e tramite lo scambio di informazioni la transazione sarà eseguita. Il direttore del product management di Google, Pali Bath, ha spiegato il concetto con poche e semplice parole:

“Con Android Pay basterà semplicemente sbloccare lo smartphone come di solito, posizionarlo a fianco del terminale del negoziante e tutto fila liscio. Android Pay si occupa del lavoro sporco. Si avrà poi occasione di vedere sul proprio schermo sia la conferma del pagamento, sia tutti i dettagli dell’avvenuta transazione.”

Il sistema di Google supporterà oltre alle carte di credito, anche le carte fedeltà e i buoni sconto. Sarà disponibile per tutti gli smartphone con sistema operativo Android 6.0 MarshMallow.

Ancora non è chiaro quanto tempo passerà prima che “Big G” decida di lanciare Android Pay anche in Europa e quindi in Italia. Sicuramente però se verrà ufficializzato negli Stati Uniti si inizierà a comprendere quale sia la reale potenzialità di questo servizio.