google project ara
Tutto oramai conoscono il Project Ara, pochi sanno però che la sua presentazione ufficiale sarebbe dovuta avvenire proprio qualche giorno fa, tuttavia, Google ha deciso di rinviare tutto a data da destinarsi a causa di un piccolo inconveniente, vediamolo!

A tutti capita di far cadere il proprio dispositivo almeno una volta nella vita del terminale, gli ingegneri Google non fanno eccezione, tuttavia, quando si ha tra le mani un dispositivo destinato a cambiare per sempre il mondo della tecnologia mobile, il droptest, anche “accidentale”, come sembrerebbe essere avvenuto in questo caso, è qualcosa di fondamentale per testare la resistenza del terminale.
Stando alle informazioni trapelate in rete, il project Ara avrebbe fallito i droptest, rompendosi in mille pezzi ad ogni caduta e dimostrando che effettivamente Google dovrà ridisegnare il meccanismo che tiene insieme i componenti per far si che il device sopporti almeno le cadute di lieve entità
Sul profilo twitter dedicato al solo project ara si legge “No more electropermanent magnets”, ossia, che Google non utilizzerà mai più dei magneti per tener insieme i componenti, dato che essi non offrono il grado di “adesione” adeguato dividendo i vari moduli ad ogni caduta.
Come potete intuire non sappiamo quando il project ara sarà ufficialmente pronto, ne sappiamo quando Google avrà intenzione di svelare il nuovo sistema di aggancio dei componenti, tuttavia, questo piccolo incidente dimostra che Google non ha paura di ammettere i propri errori, e che soprattutto ci tiene alla qualità dei propri dispositivi, staremo dunque a vedere cosa sarà in grado di studiare Mountain View per risolvere questo piccolo inconveniente!

Leggi anche:  Android: come avere gratis le app a pagamento