hangouts

Come fatto da Facebook per la sua chat Messenger, anche Google ha deciso di aprire un sito apposito per la propria: Hangout. La quale così, per essere utilizzata, non richiede più di aprire Google+ o Gmail.

Già, perché le chat sono ormai da anni un modo rapido e immediato per comunicare, tanto tra amici quanto tra parenti e ormai da qualche tempo, anche tra colleghi. Del resto le chat hanno diversi vantaggi: abbattono ogni barriera spazio-temporale, consentono di organizzarsi in modo rapido tra più persone senza la necessità del tradizionale e dispersivo ‘giro di telefonate’, permettono di scambiarsi link senza più l’obbligo di inviarsi mail.

Come detto, ormai anche tra colleghi si predilige la comunicazione via chat per la risoluzione di problemi o accordarsi sul lavoro da svolgere. E di questa sempre maggiore utilizzazione delle chat se ne sono rese conto anche i Social network, che hanno potenziato le proprie. Facebook lo ha fatto ormai da qualche tempo con Messenger, rendendola un sito e una app a parte. Inoltre, come noto, Zuckenberg ha acquistato anche WhatsApp, in continua espansione e foriera di novità. Anche Google ha la propria, Hangout, e, come anticipato nell’incipit, ha deciso di darle una sua vita indipendente.

Leggi anche:  Android: sul Play Store oltre 40 app e giochi gratis e in sconto per Natale

Hangout avrà un proprio sito apposito hangouts.google.com. In questo modo non sarà più richiesto di aprire il proprio account Google+ o Gmail per accedervi. E com’è graficamente? Il client web contiene un elenco di contatti sul lato sinistro, mentre più al centro presenta pulsanti di grandi dimensioni, per fare ad esempio un video o una chiamata telefonica. Ma anche, ovviamente, per inviare un messaggio. Lo sfondo cambia ogni volta che si visita il sito, per avere una sensazione ogni volta diversa.

Vi piace dunque questa novità di Google per Hangout? La trovate interessante, ma soprattutto, utile? Fatecelo sapere commentando il post.