timthumb

 

Probabilmente avrete sentito parlare di numerose storie di frode architettate con delle app al solo scopo di rubare le informazioni della carta di credito di una persona, oppure avrete sentito parlare di dati sensibili presenti su un telefono smarrito o rubato. Come possiamo fronteggiare questi problemi?  Mantenere il nostro dispositivo al sicuro, da  applicazioni non provenienti da fonti attendibili, furto, e tutto il resto: ecco per voi un insieme di consigli rapidi.

Consigli come mantenere il vostro dispositivo Android al sicuro

Per mantenere il dispositivo al sicuro da persone ficcanaso e proteggerlo da malware,  usate  il buon senso non lasciare il telefono in luoghi pubblici incustoditi cercate di darlo in custodia  a persone di  cui vi fidate, ma anche di utilizzare alcune funzionalità Android che gli stessi ingegneri Google suggeriscono. Lungo la strada vedrete link a risorse e informazioni messe a disposizione direttamente da Google.

Nota: Non tutti i dispositivi Android hanno le impostazioni nello stesso percorso, quindi se non si vede il menu esatto, cerca qualcosa di simile. Potete anche seguire il link al sito di supporto del produttore per imparare a navigare nelle impostazioni del dispositivo.

4 Cose da fare immediatamente

  1. Impostare un blocco schermo
    Fissare il dispositivo impostando un blocco schermo con un PIN, password,Sequenza le altre modalità sono poco sicure. Ogni volta che si accende il dispositivo o riattivi lo schermo, ti verrà chiesto di sbloccare il dispositivo in base alla modalita scelta. Vai a Impostazioni > Sicurezza > sicurezza schermo (selezionate la soluzione per voi più adatta, la migliore e più sicura resta quella con PIN). Nei terminali Samsung è presente nel menu impostazioni nella sezione Dispositivo >Personalizzazione> Schermata di sblocco. Si può anche scegliere di settare nel vostro dispositivo lo sblocco automatico quando lo abbiamo  con noi usando usando la funzione Smart Lock per Android.
  2. Effettuare di tanto in tanto il backup dei dati: questo metodo rende più facile recuperare le informazioni e le applicazioni se il dispositivo viene perso, rubato, o danneggiato. Si può imparare come eseguire il Backup dei dati su Android come ad esempio le foto, password wifi, e la musica qui, o comunque utilizzare app di terze parti come Titanium backup o Super Backup qui .
  3. Crittografare il vostro dispositivo aiuta a mantenere i dati al sicuro in caso di smarrimento del dispositivo. Nexus 6 e Nexus 9 sono dispositivi crittografati di default da Google. Se il vostro dispositivo ha una versione Android superiore alla 4.1 è possibile crittografare i dati sul dispositivo in Impostazioni > Protezione > Crittografia. Come eseguirla scoprila in una nostra guida.
  4. Attivare la verifica in due passaggi per il tuo account Google. Questo protegge il tuo account tramite due sistemi la password e un codice di verifica  che compare sul telefono al momento dell’accesso al vostro account vi sarà infatti mandato un messaggio con un codice da inserire.

Stai sicuro quando l’installi applicazioni e navighi sul Web

Consigli di sicurezza smartphone

Pensa prima di fare clic su banner o notifiche pop-up.

Sebbene la maggior parte degli annunci sono sicuri, si può potenzialmente infettare il vostro dispositivo toccando banner o pop-up. Attenzione a tutto ciò che afferma che il telefono è infetto o chiede la vostra password o informazioni personali come il numero di telefono. Si potrebbe accidentalmente scaricare applicazioni indesiderate o potenzialmente nocive o dare a qualche malintenzionato l’accesso al tuo account oppure farsi addebitare  sul conto telefonico alcune spese per abbonamenti attivati implicitamente.

il-tuo-galaxy-ha-4-virus

il-tuo-smartphone-potrebbe-avere-un-virus

Scaricare applicazioni solo da fonti attendibili

  • Alcune applicazioni possono minare la sicurezza del dispositivo, quindi vi consiglio di scaricare applicazioni solo da fonti di cui vi fidate. Gli ingegneri Google lavorano per fare in modo che tutte le applicazioni disponibili su Google Play Store passino controlli rigorosi, tra cui i controlli affinché le applicazioni non siano potenzialmente dannose per gli utenti.
  • Essere consapevoli dei rischi se si scaricano applicazioni da fonti sconosciute
  • Se volete scaricare un’applicazione da una fonte diversa, da “Origini sconosciute” per intenderci opzione di cui dispongono i dispositivi Android che  consente di installare le applicazioni al di fuori del Google Play Store. Questa funzione è disabilitata di default.
  • Prima di installare un’applicazione da una fonte sconosciuta, fate un rapido controllo:

Se l’applicazione proviene da una fonte attendibile? Ciò che lo rende sicuro e che sia di un Brand di fiducia? Vanno ad offrire un servizio che potrebbe includere  costi nascosti ? Ma soprattutto controllare quali permessi chiede l’app ad esempio se chiede informazioni sensibili,  permessi che  non si dovrebbero dare a app di cui non si conosce la fonte o l’affidabilità.

Se non sei sicuro, si consiglia di non installare l’applicazione. Se si installa l’applicazione, si consiglia la disabilitazione Origini sconosciute di nuovo dopo aver finito.

Se avete installato Google Play, siete protetti automaticamente da applicazioni potenzialmente dannose con la funzione “Verifica Apps” del Google play services. E ‘attivata per impostazione predefinita e ti avverte prima di installare un’applicazione che crede sia potenzialmente dannosa. Oltre a controllare il vostro dispositivo circa una volta alla settimana per quelle applicazioni che potrebbero essere potenzialmente dannose. Se viene visualizzato un avviso verificare Apps, si consiglia prima di installare l’applicazione di verificarla per stare sicuri.

Leggi anche:  Nuovo bug in Android colpisce e spaventa milioni di utenti

sicurezza installazioni app fonti sconosciute

Siete preparati se si perde il dispositivo ?

Non voglio farvi da uccello del malaugurio, ma ci si dovrebbe preparare al peggio anche all’eventualità che il telefono venga rubato. Al suo interno Android  ha di default una Protezione dispositivo in caso di smarrimento o furto  caratteristiche che sono essenziali da utilizzare per evitare che i malintenzionati leggano informazioni o dati sensibili. Portano via solo pochi minuti del proprio tempo per configurarle. Inoltre, vi indicheremo  un paio di suggerimenti per proteggere il vostro telefono Android o tablet.

gestione dispositivi android

Assicurarsi che Gestione Dispositivi Android sia attivo: Preparatevi all’eventualità se mai un giorno perdiate il telefono mettendo il visto a “Gestione Dispositivo Android” lo trovate ne menu Impostazioni>Sicurezza>Amministratori dispositivo.

attiva gestione dispositivo android

Assicurarsi di accedere con il proprio account Google se state eseguendo l’app “Gestione dispositiv Android” dal telefono di un amico e attivare “Localizza questo dispositivo da remoto” e “Consenti blocco remoto e cancellazione da remoto“. Prova la funzione “Trova il mio telefono” in modo da sapere come funziona in caso di necessità in futuro,  la funzione è molto utile nel caso in cui vi perdiate il telefono in casa o in qualsiasi luogo e fa squillare il dispositivo oltre a localizzarlo tramite GPS. Attivare questi settaggi da impostazioni Google(presente nell’app drawer)>Sicurezza .

Aggiungere le informazioni del contatto nella vostra schermata di blocco per facilitare la restituzione :  È anche possibile inserire le informazioni di contatto (come un numero di indirizzo email o il telefono se non ti dispiace condividerlo) nella  schermata di blocco in modo da poter riavere il dispositivo perso indietro se qualcuno lo  trova e vuole contattarti. Impostare questa funzione nelle Impostazioni>Sicurezza > info Proprietario.

segnalare un contatto in caso di smarrimento

Saper fare un reset di fabbrica : Se si sceglie di vendere il dispositivo, fare un reset di fabbrica prima per assicurarsi che altri non disporranno di tutte le vostre informazioni sensibili al suo interno. Come protezione aggiuntiva, si può anche cifrare il dispositivo prima di fare un reset di fabbrica.

Se le cose devono andare male

Anche queste contromisure non risolvono tutti i problemi completamente. Qui ci sono alcuni passi da compiere se si verifica uno di questi problemi:

Se si perde il dispositivo:  Utilizzare Gestione dispositivi Android per individuare a distanza, farlo squillare se non lo trovate, bloccare o cancellare le informazioni dal dispositivo smarrito o localizzare la sua posizione.

Se il vostro account Gmail è compromesso:  Se pensi che il tuo account Gmail sia stato compromesso, seguire queste istruzioni per recuperare il tuo account o controllare la sicurezza del tuo account.

Se si sospetta che un app è dannosa: Provare i seguenti passaggi.

  1. Utilizzare queste istruzioni per disinstallare l’applicazione .
  2. Assicurarsi che il sistema di verifica App è ancora acceso (è sia attivato di default nelle impostazioni). Verifica Apps vi avviserà prima dell’installazione se un’applicazione può essere potenzialmente dannosa, inoltre analizza periodicamente il dispositivo dalle applicazioni nocive, in modo da non trovarsi in questa situazione di nuovo.
  3. Se non si riesce a disinstallare in modo normale, si può utilizzare la modalità provvisoria per cercare di rimuovere l’app.

La modalità provvisoria si attiva in maniera differente per ogni singolo produttore in quanto cambia la configurazione dei tasti: una volta attivata disinstalla l’app se non possibile farlo in maniera normale,  riavvia il dispositivo utilizza la stessa configurazione dei tasti per uscire dalla modalità provvisoria.  Modalità provvisoria funziona sulla maggior parte dei dispositivi Android in primis sugli smartphone e tablet Nexus (così come tutti i dispositivi Android Stock o Google Play edition) che adottano un sistema di accesso alla modalità provvisoria molto semplice. Bisogna tenere premuto per qualche secondo il tasto di accensione e spegnimento e, quando comparirà la schermata di avvio, premere per qualche secondo il bottone “Spegni”. Comparirà a questo punto una nuova finestra che chiederà di riavviare il dispositivo in modalità provvisoria, per i dispositivi di brand blasonati Huawei, LG, HTC, Sony, Motorola, e Nexus. Nel caso in cui non dovesse funzionare, si dovrà seguire un procedimento alternativo: spegnere il dispositivo e attendere circa 30 secondi; successivamente riavviare e, nel momento in cui comparirà la scritta Samsung o di altri produttori insieme al nome del modello premere il tasto “Volume giù” e tenerlo premuto sino a che non si entrerà nella modalità di sicurezza. Nell’angolo in basso a sinistra si dovrebbe poter leggere la scritta “modalità provvisoria”. Per informazioni riguardo altri dispositivi, consulta la pagina di supporto del produttore .