smartphone

Sapevate che il primo smartphone della storia è stato lanciato ben 21 anni fa? Si tratta dell’IBM Simon, ed è considerato il primo vero telefono intelligente apparso sul mercato.

Lanciato ufficialmente nel lontano 16 Agosto 1994, IBM Simon è il primo smartphone della storia, presentato in realtà molto prima del suo lancio ufficiale,e più precisamente durante la COMDEX di Las Vegas nel 1992 (fiera che è poi diventata la più conosciuta CES).

IBM Simon, il “comunicatore personale”

Il termine smartphone non era molto diffuso 20 anni fa, e al lancio l’IBM Simon era conosciuto come un “comunicatore personale”, anche se nel giro di un anno il termine smartphone è diventato più d’uso comune, e cominciò ad essere utilizzato per riferirsi principalmente a questo telefono.

Come potete vedere dalle immagini, il dispositivo era abbastanza imponente, con un peso di circa mezzo chilogrammo e un enorme schermo (all’epoca) di 4.7 pollici monocromatico. Il display era anche touch e poteva essere utilizzato con uno stilo. Ecco le specifiche del primo smartphone della storia:

  • Dimensioni: 64 x 38mm
  • Peso: 510 g
  • Processore: Vadem 16MHz (16-bit) single core
  • Display: 4.7-pollici con risoluzione 60 x 293 pixel
  • Connettività: 0.002Mbit/s (2400bps)
Leggi anche:  Tre, con la collaborazione di Compass smartphone scontati e rate a partire da 0€

Cosa faceva uno smartphone nel lontano 1994? Ovviamente si tratta di una versione decisamente primitiva di quelli che sono oggi i telefoni intelligenti, ma IBM Simon era dotato di un modem (quindi era perennemente connesso) e di una serie di applicazioni preinstallate come un calendario e un’agenda, oltre alle classiche applicazioni di messaggistica e di telefono.

Il prezzo di lancio era però decisamente alto: 899$, che se nel 2015 sono considerati tanti per uno smartphone, nel 1994 erano decisamente troppi. Anche per questo il device non ha ottenuto molto successo, piazzando solamente 50.000 unità in tutto il mondo.