Lenti a contatto telescopio
Lenti a contatto telescopio

Una lente a contatto potente come un telescopio. Una sorta di lente di ingrandimento indossabile e in grado di mettere a fuoco un’immagine, ma anche potenziare la vista umana. Un dispositivo che potrebbe essere utile, in futuro, sia per il personale militare che nei pazienti con malattie della retina.

Un telescopio, dunque, in una lente a contatto. Simile ai supporti oculari, ma incorporato all’interno. E provvisto di quattro micro specchi di alluminio. Questi possono mettere a fuoco, proprio come fa un comune telescopio, rendendo le immagini più approfondite e nel dettaglio più grandi fino a 2,8 volte.

Grazie a queste speciali lenti, è possibile passare da una visione ingrandita ad una normale, semplicemente indossandole sul loro supporto ad occhiale modificato in 3D. Un pulsante sugli occhiali, quindi, ne cambia la polarizzazione. E i filtri polarizzati sulle lenti a contatto determinano se la luce debba passare attraverso la zona di ingrandimento o quella normale.

Il DARPA (Defense Advanced Research Projects Agency), finanziatore della ricerca, è interessato a questo speciale occhiale-telescopio. Sebbene la ricerca sia orientata anche a migliorare la possibilità di poter aiutare a vedere anche le persone con degenerazione maculare, una malattia che degrada la parte centrale della retina. L’ingrandimento, infatti, rende più facile a questi pazienti di decifrare le piccole cose, come un testo, semplicemente utilizzando con le aree sane dei propri occhi.

Leggi anche:  Toshiba: presentato il primo hard disk all'elio da 14TB

Le lenti sono circa 10 volte lo spessore di quelle a contatto normali. Ma si sta progettando anche l’avvio di una sperimentazione clinica alla fine dell’anno, al fine di accertarne l’effettiva funzionalità.