microsoft

Windows 10 finalmente è arrivato anche per te: la notifica per la disponibilità del download è apparsa e felice come un bambino con il nuovo giochino hai avviato lo scaricamento del gigantesco (quasi 3 GB) nuovo sistema operativo Microsoft. La sfortuna ha voluto che una volta arrivato quasi alla fine il download sia fallito perché il tuo PC è morto, la connessione si è interrotta, o per qualsiasi altro motivo, e dopo aver tentato in tutti i modi di riavviare il download, vi compare una finestra di errore? Ecco come fare per risolvere il problema.

Windows 10 problemi download e setup: come risolverli

Gli utenti esperti di computer potranno sicuramente tentare di riprendere il download di Windows 10 – ma senza che ci siano risultati certi nella riuscita – da un piccolo file nel drive C, ma se questo non funziona di sicuro starai tentando di lanciare nuovamente lo strumento Media Creation che però ha problemi e si rifiuta di partire, impedendoti di ricominciare il download di Windows 10 da zero e dandoti continuamente questa finestra di errore:
Windows 10 come risolvere problemi download e setup
Windows 10 come risolvere problemi download e setup
Ecco come fare per eliminare il problema e far ripartire download e setup di Windows 10:
1. Elimina il Media Creation Tool: per sicurezza prima di cancellarlo farne il backup, in ogni caso si tratta di un file di piccole dimensioni (18 MB) e non ci vuole molto per scaricarlo di nuovo
2. Riavvia il sistema
3. Apri il disco C: e modifica le impostazioni di visualizzazione delle cartelle affinché siano visibili anche cartelle e file nascosti
4. Elimina le cartelle denominate WS $ Windows. ~ BT e $ di Windows. ~
Windows 10 come risolvere problemi download e setup
Windows 10 come risolvere problemi download e setup
5. Scaricare nuovamente il Media Creation Tool (o copiarlo nel sistema se era stato salvato in precedenza) ed eseguirlo: dovrebbe ripartire da capo come se non fosse mai stato fatto, avviando successivamente il download di Windows 10 da capo.
Leggi anche:  Microsoft punta a controllare un computer con la mente