huawei_y530Dalla Corea giunge una notizia importante per Samsung, ormai da anni diventata tra i principali colossi produttori di dispositivi mobile. La multinazionale, sempre pronta a sfidare la connazionale LG, le multinazionali cinesi e l’americana Apple, starebbe per vendere i propri display Amoled proprio a una rivale: la cinese Huawei.

Il che è ovviamente motivo di grande orgoglio, dato che li vende a un’altra azienda rivale in grande espansione, ed è un’ulteriore segno del consolidamento sul mercato dei dispositivi mobile per Samsung.

Sempre secondo l’indiscrezione, Samsung Display ha già iniziato a inviare di campioni di pannelli AMOLED alla Huawei e si prevede che il numero di spedizioni siano destinate ad aumentare nei prossimi mesi. In realtà, non è il primo caso di esportazioni di display per Samsung. Infatti fornisce già compagnie come Oppo e Vivo, ma una collaborazione con Huawei è ovviamente molto più prestigiosa, alla luce del fatto che attualmente la multinazionale sia il terzo più grande produttore di smartphone al mondo

Basta dire che la società cinese, fondata nel 1987 con Quartier generale a Shenzhen, Guangdong, vede i suoi prodotti utilizzati da 45 dei primi 50 operatori mondiali e sono impiegati da oltre 140 nazioni. Ovvero un terzo della popolazione mondiale. Huawei è detenuta al 100% dai suoi dipendenti, i quali sono 150.000, operanti in tre diverse divisioni: Carrier, Enterprise e Consumer.

A quanto pare, Huawei utilizzerà il display Amoled per Nexus ed avrà le seguenti caratteristiche: sarà grande 5,7 pollici ed avrà 1440 x 2560 pixel di risoluzione. Per ora però l’azienda non ha ancora ufficializzato la partnership commerciale. Dunque siamo ancora in attesa di conferme.