lumia-windows-10-technical-preview
Lumia su Windows 10

Una bella notizia per quanti amano gli smartphone prodotti dalla premiata coppia Nokia-Microsoft, ovvero i Lumia (sebbene il colosso finlandese abbia assunto di recente un ruolo da ‘gregario’). Microsoft, infatti, ha annunciato che sul Lumia sarà installato Windows 10. Nella fattispecie, le versioni che gioveranno della novità saranno: Lumia 430 e 435, il 532 e il 535, il Lumia 540 e 640, per finire con il 930.

Queste versioni vanno da apparecchiature più complesse e costose a quelle di fascia bassa. Il tal modo, la nuova versione del sistema operativo del colosso di Redmond potrà raggiungere tutte le tasche. Per chi la volesse sul proprio dispositivo già in uso, avrà bisogno di avere installato l’aggiornamento Lumia Denim.

Molto meno, invece, sappiamo sui tempi. Rumors parlano comunque di novembre. Se fosse così, gli impazienti dovranno aspettare poco.

Più in generale, occorre dire che Microsoft spera che questa nuova versione del suo pluriventennale sistema operativo riscatti le precedenti Vista (quasi subito messa fuori mercato) e 8, che hanno avuto scarso successo. Per accattivarsi un’ampia platea, Windows 10 è stato reso fruibile anche su computer datati ed è scaricabile gratuitamente durante il primo anno di disponibilità da tutti coloro che utilizzano, sia per fissi che per mobile, Windows 7, Windows 8.1 o Windows Phone 8.1.

Leggi anche:  Microsoft: depositato il brevetto per uno smartphone pieghevole futuristico

La novità principale di Win 10 si chiama Cortana, un’assistente vocale personale in grado di aiutarci nelle ricerche, nonché interagire con le applicazioni, come le mappe e il browser. Novità anche per quanto concerne Office (Word, Excel, PowerPoint), che sarà più adatto ai piccoli schermi ma potente quanto la versione per computer. Windows 10 offre anche un nuovo software di navigazione online, nome in codice Project Spartan, con un’interfaccia più pulita e un nuovo motore in grado di caricare le pagine e i contenuti web più rapidamente.

Infine, sarà un sistema operativo più adeguato ai tempi in cui viviamo, ossia più social e interattivo.