Jane Austen (1775-1817) English novelist and author of enduring classic novel about middle class English life and courtship. SENSE AND SENSIBILITY, PRIDE AND PREJUDICE, and EMMA have been dramatized for film and broadcast. Ca. 1800. Photo: Barbara...Mandatory Credit: Photo by Courtesy Everett Collection / Rex Features ( 908815a ) Jane Austen (1775-1817) English novelist and author of enduring classic novel about middle class English life and courtship. SENSE AND SENSIBILITY, PRIDE AND PREJUDICE, and EMMA have been dramatized for film and broadcast. Ca. 1800. Photo: Barbara Cushing/Everett Collection Jane Austen (1775-1817) English novelist and author of enduring classic novel about middle class English life and courtship. SENSE AND SENSIBILITY, PRIDE AND PREJUDICE, and EMMA have been dramatized for film and broadcast. Ca. 1800. Photo: Barbara

Intere pagine del romanzo “Ragione e sentimento” di Jane Austen vengono ricopiate per far da testo alle pagine web infette nelle quali corriamo costantemente il rischio di imbatterci.

I virus sono quanto di più pericoloso per la salute dei nostri computer. Gli hacker sono stacanovisti instancabili e trovano sempre il modo di innovarsi per rimanere attivi nel web. Il nuovo metodo per eludere gli antivirus e far passare indisturbato un virus nel nostro PC è quantomeno poetico.

Di solito, quando vengono progettate pagine web contenenti virus o malware, si utilizzano testi random come quelli utilizzati dai grafici riempire brochure e siti web in fase di progettazione per dissimulare la presenza di contenuti malevoli. Del tipo lorem ipsum, per intenderci.

Gli antivirus sono ormai addestrati a riconoscere questi testi come sospetti e segnalare immediatamente il rischio all’utente. I furbi dell’internet malvagio hanno ben pensato che non ci fosse nulla di più candido ed innocente testo di un romanzo (probabilmente l’autrice scelta è Jane Austen perché gli hacker sono inglesi) da utilizzare come contenuto nelle pagine web per evitare che gli antivirus siano sguinzagliati.

Leggi anche:  Tim e Vodafone: sempre più traffico di notte, gli adolescenti dormono sempre meno

Secondo quanto spigato dal dettagliato rapporto semestrale sulla sicurezza nel WEB di CISCO, il nuovo sistema adottato dagli hacker funzionerebbe ed anche bene. Gli antivirus non rilevano certo come minaccia un testo tratto da un romanzo e di conseguenza la pagina web passa indisturbata sotto gli scanner dei più attenti programmi di protezione.

Complimenti all’inventiva dunque, anche se la speranza è che le aziende produttrici di antivirus si adeguino subito a questi cambiamenti mettendo in sicurezza gli internauti.