samsung pay

Ricorderete sicuramente l’annuncio di Samsung Pay lo scorso Marzo durante la MWC di Barcellona insieme al Galaxy S6 ed S6 Edge. Il servizio non è ancora stato effettivamente lanciato, ed è presente al momento solo in Corea dove si sta eseguendo una fase di test finale.

La ragione del ritardo di Samsung Pay risiede principalmente nella volontà di Samsung di offrire un prodotto perfetto e senza difetti, considerata la delicatezza dei dati con cui si avrà a che fare. Il colosso ha recentemente avviato una fase di test in Corea del Sud, e il servizio verrà lanciato in tutto il mondo molto presto. Diverse fonti affermano che il servizio sarà lanciato il 13 Agosto insieme all’annuncio del Galaxy Note 5 a New York.

Samsung Pay funziona grazie alla tecnologia LoopPay, un servizio diverso dall’NFC utilizzato per esempio da Google Wallet. L’azienda è attualmente al lavoro in Europa dove sta avviando accordi e pratiche con diverse banche e gestori di carte di credito, tra cui MasterCard. Il colosso ha infatti confermato che Samsung Pay utilizzerà il Digital Enablement System di MasterCard (MDES), lo stesso metodo utilizzato da Apple Pay.

Leggi anche:  Samsung Galaxy A7 (2018), nuove immagini dal vivo: sei bellissimo!

LEGGI ANCHE: Samsung Pay non funzionerà con i permessi di root

L’utilizzo di LoopPay per i sistemi di pagamento mobile porta ad un impiego diverso del servizio rispetto ad Apple Pay. Samsung Pay supporta infatti la tecnologia MST (Magnetic Strip Technology), una tecnologia che funziona anche con i vecchi terminali delle carte di credito già presenti in tutti i negozi, così che i vari negozianti non dovranno sostituirli con altri più aggiornati. L’utilizzo della MST permette a Samsung di raggiungere immediatamente più di 30 milioni di negozi al lancio.

Samsung Pay non sarà ovviamente perfetto già dal lancio. Come si può ben immaginare, infatti, i vari negozianti potrebbero essere restii ad utilizzare una nuova piattaforma non collaudata, e quindi potrebbe volerci un po’ per vedere un vero e proprio decollo, perlomeno in Italia. Aspettiamo e vediamo.